Ennesima delusione per Ash (possibili spoiler)

Ash Ketchum, allenatore di pokemon dal lontano 1996, viene ricordato per svariati motivi, sia positivi che negativi. Oggi vogliamo soffermarci su uno di questi ultimi.

Chi di voi avrà seguito la serie dal principio fino ad ora, saprà che il famoso allenatore non è mai riuscito a vincere una lega pokemon (evento competitivo in cui numerosi allenatori di una determinata regione si affrontano per ottenere il titolo di miglior allenatore pokemon) in tutti questi anni.

Le cose sembravano essere cambiare nell’ultima serie Pokemon attualmente in onda in Giappone, che vede Ash affrontare la lega della regione di Kalos. Il teaser trailer dell’ultimo episodio trasmesso (dal titolo “Il campione della lega di Kalos! La battaglia decisiva di Ash”) aveva fatto ben sperare i fan, convinti del fatto che questa sarebbe stata la volta buona in cui il loro beniamino avrebbe finalmente visto i suoi sforzi ripagati.

Vuoi per un titolo leggermente fuorviante (anche se comunque non diceva che Ash avrebbe vinto) e per l’aver messo su una squadra Pokemon di tutto rispetto, specie se messa in confronto con quella del suo avversario, molti fan che avevano smesso di seguire la serie, avevano ricominciato a guardarla speranzosi.

Potrete immaginare la loro delusione dopo aver visto l’ennesima sconfitta di Ash. In 20 anni di messa in onda della serie, con 6 leghe Pokemon affrontate, Ash è riuscito a perderle tutte.

Nonostante sia arrivato secondo (che in una competizione di quel livello è una posizione di tutto rispetto) i fan non riescono a digerire le scelte dei direttori dell’anime, e hanno mostrato il loro disappunto e la loro delusione/frustrazione in tutta la rete.

L’anime sin dalle prime puntate sembrava volesse trasmettere il messaggio “non arrenderti mai, vedrai che i tuoi sogni si realizzeranno nonostante le sconfitte, basta non mollare”. Dopo aver visto il protagonista perdere continuamente nel corso degli anni, il messaggio sembra essere cambiato in “non importa quanto ti impegni, non realizzerai mai il tuo sogno”.

Molti sul web giustificano queste continue sconfitte con il fatto che se Ash vincesse una lega e diventasse campione, allora dovrebbe essere sostituito da un altro personaggio (e questo non sarebbe producente), visto che in questo modo avrebbe raggiunto il suo scopo e realizzato il suo sogno.

Ma come molti altri sottolineano, vincere una lega non è il punto di arrivo, ma soltanto una tappa del lungo viaggio che Ash sta intraprendendo per realizzare il suo sogno, ossia quello di diventare maestro Pokemon.

Fatto sta che la maggior parte dei fan sono delusi dalle decisioni prese dai produttori dell’anime, e questo è un dato di fatto viste le lamentele sulla rete. Vedremo se ci sarà una svolta in futuro a riguardo, ma per adesso Ash dovrà accontentarsi di un ennesima sconfitta.

telegra_promo_mangaforever_2

3 Commenti

  1. Confesso che ho smesso di vedere l’anime poco dopo la Lega di Johto, e mi state dicendo che da allora Ash non ha portato a casa neanche una vittoria? Quanti anni son passati dalla Lega di Johto?! Forse più di 10?! Vedo che dopo tutti questi anni è rimasta invariata la sua abilità nel vincere le battaglie di poco conto (tipo alle isole Orange) mentre quelle di una certa importanza finisce col perdere. XD Comunque, è arrivato davvero 2°?! Ci è andato vicino stavolta! Ora che ho saputo questo, quasi quasi son curioso di vedere cosa ha combinato per arrivare così in alto stavolta…

  2. più che altro se ash vincesse non ci sarebbe più possibilità di resettarlo a ogni stagione poiché gli sviluppatori dovrebbero dar vita ad un percorso di progresso e miglioramento che a loro non conviene dato che la formula vincente ash+pikachu continua ad attirare milioni di telespettatori e purtroppo ash non vincerà mai finchè questa continuerà ad essere la loro formula. Poi diciamolo: nell’eventualità che ash vinca in una lega nella regione successiva non può perdere contro il primo pirla che passa

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui