Tra l’indossare il mantello del Cavaliere Oscuro in Batman v. Superman: Dawn of Justice e l’atteso ritorno dietro la cinepresa con la regia del suo quarto lungometraggio, Live by Night, Ben Affleck ha trovato un buco nella sua agenda per esplorare la parte più affascinante della sua mente nel nuovo thriller di Gavin O’Connor, The Accountant, che arriverà nei cinema ad Ottobre.

Il regista di Warrior Pride and Glory torna con un thriller dal cast stellare, nel quale spicca il due volte premio Oscar Ben Affleck: Christian Wolff, un genio matematico che ha più affinità con i numeri che con le persone, lavora sotto copertura in un piccolo studio come contabile freelance per alcune delle più pericolose organizzazioni criminali del pianeta. Nonostante abbia la Divisione anti-crimine del Dipartimento del Tesoro alle costole, Christian accetta l’incarico di un nuovo cliente: una società di robotica dove una delle contabili ha scoperto una discrepanza nei conti di milioni di dollari. Ma non appena Christian inizia a svelare il mistero e ad avvicinarsi alla verità, il numero delle vittime inizia a crescere.

Affleck è stato intervistato da EW, e durante l’intervista ha parlato del suo nuovo ruolo: “E’ stato un ruolo che non penso le persone si aspettassero da me. Questo film mescola insieme un sacco di generi, ma è molto interessante il modo in cui lo fa. Il mio personaggio è molto inusuale, è un po’ intrappolato dalla sua stessa mente e della sua logica, dai numeri e dal modo in cui riesce a vederli.”

“Credo che quando interpreti una persona che ha un dono” ha proseguito l’attore, “Beh, è la cosa più difficile da fare per un attore. E’ difficile fingere di avere un’abilità che non possiedi. Un po’ come nel baseball. Se tutti potessero fingersi dei giocatori di baseball, allora tutti batterebbero come Ted Williams.”

Il film arriverà in Italia il 27 ottobre.

 

telegra_promo_mangaforever_2

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui