Aquaman: James Wan spiega come funzioneranno i dialoghi subacquei

Pubblicato il 11 Agosto 2016 alle 18:30

Il film uscirà nel 2019.

In una recente intervista con IGN, il regista James Wan ha parlato di uno degli aspetti di Aquaman, film del DC Cinematic Universe che avrà per protagonista Arthur Curry, interpretato da Jason Momoa. Il regista si è soffermato principalmente sulle idee che ha per realizzare i dialoghi sott’acqua:

“Sarebbe fantastico vedere le parole uscire dalle bolle d’aria, come nei fumetti. Ma ovviamente, nel film non possiamo farlo. Comunque, se hai acqua nei polmoni, come accade ai protagonisti del mio film, è impossibile che esca aria dalla tua bocca. Quindi, niente bolle!”

why-saw-is-definitely-not-torture-porn-genius-jpeg-164354

Il regista di Saw ha continuato: “Adoro l’idea di un linguaggio subacqueo, ma lo immagino con una sorta di qualità sonica, acquatica. Una via di mezzo fra il nostro modo di parlare e quello dei sonar, tipo quello delle balene. Sarà incredibilmente entusiasmante realizzarlo da un punto di vista del sound design. E soprattutto sarà divertente. Inoltre, Zack Snyder ha parecchie idee fantastiche su questo argomento, e avrà modo di mostrarvele in Justice League.

Aquaman farà la sua prima apparizione il prossimo anno in Justice League, di Zack Snyder, per poi tornare nella sua pellicola stand-alone diretta da James Wan.

 

Articoli Correlati

Dalle colonne di Bleeding Cool rimbalza una voce che vedrebbe la Marvel in procinto di perdere i diritti di pubblicazione dei...

15/05/2022 •

14:30

Fullmetal Alchemist è tra i manga che ha riscosso maggiore successo durante la sua serializzazione sia in Giappone che...

15/05/2022 •

14:00

La serie creata dal maestro Akira Toriyama continua a sorprendere e appassionare i fan nonostante siano passati quasi...

15/05/2022 •

13:30