Sono ben nove gli albi della casa editrice milanese attesi in edicola.

La settimana delle uscite Bonelli comincia martedì 2 agosto con l’arrivo in edicola del Color Zagor numero 4, volume con periodicità annuale intitolato questa volta “Il segreto del Colonnello Perry”. Con soggetto e sceneggiatura di Antonio Zamberletti, disegni di Domenico e Stefano Di Vitto, copertina di Gallieno Ferri e colori di GFB Comics, il volume racconta di come agli inizi del 1800 i Perry giungono nei selvaggi territori della Frontiera. I drammatici eventi nei quali resterà coinvolto segneranno il destino del futuro colonnello Perry, che proprio per ciò che accadde alla sua famiglia sceglierà di diventare un dottore e di operare tra le file delle Giacche Azzurre. A distanza di molti anni e con l’aiuto di Zagor, l’ufficiale medico dell’esercito dovrà affrontare i suoi ricordi per dare una risposta alle domande che lo assillano da quei lontani giorni, svelando finalmente i segreti del suo tormentato passato.Color Zagor 4

Stessa data d’uscita per Julia 215, “Al cuore della città”. Il mensile ha soggetto di Giancarlo Berardi, sceneggiatura dello stesso Berardi e di Lorenzo Calza, disegni di Enrico Massa e Luigi Copello e copertina di Cristiano Spadoni. A Genova, Ettore Cambiaso indaga tra la varia umanità e le tante etnie che popolano il microcosmo dei carrugi, seguendo la traccia di sangue lasciata dall’assassino di un giovane senegalese. Nello stesso momento, anche Julia è impegnata a investigare, ma su di un furto di cui viene sospettata una banda di nomadi. In tutte e due le inchieste, però, ci sono diversi dettagli che non quadrano.Julia 215

Battaglie, amori e tradimenti all’epoca di Re Artù in Dampyr 197, “La vendetta di Severa”. Il mensile, in arrivo mercoledì 3 agosto, ha testi di Mauro Boselli, disegni di Marcello Mangiantini e copertina di Enea Riboldi. Per vendicare l’affronto ricevuto, Severa, ormai mostruosa regina dei Tylwith Teg, ordisce un piano diabolico che causerà un grande dolore alla sua nemica Amber e darà origine a una guerra civile nel regno Britanno. Consigliata da Taliesin, Amber chiamerà in aiuto suo fratello, il generale romano Draco, in un’epica vicenda ricca di colpi di scena, destinata ad avere ripercussioni quindici secoli dopo.Dampyr 197

Lo stesso giorno uscirà anche “Non umani”, albo mensile numero 613 di Zagor. Una luce misteriosa brilla di notte, potentissima, fra gli alberi della foresta. I cacciatori indiani che bivaccano nei paraggi vi si avvicinano per controllare e scompaiono nel nulla. Il giorno successivo, qualcuno o qualcosa comincia a uccidere minatori, trapper e soldati sorpresi nei pressi dell’apparizione del chiarore notturno. Zagor e Tonka, indagando, si trovano di fronte a tre diverse creature dalle origini misteriose, ciascuna dotata di speciali poteri… e guidate da una vecchia conoscenza dello Spirito con la Scure, assetata di vendetta. L’albo ha firme di Moreno Burattini (soggetto e sceneggiatura), Emanuele Barison (disegni) e Gallieno Ferri (copertina).Zagor 613

Giovedì 4 agosto sarà poi la volta di Adam Wild numero 23, “Colenso”. Il mensile avrà soggetto e sceneggiatura di Gianfranco Manfredi, disegni di Stevan Subic e copertina di Darko Perovic. Colenso è un villaggio che le truppe britanniche usano come avamposto militare. Qui va in scena una delle battaglie più caotiche della storia, combattuta da truppe regolari contro civili volontari, al di là di ogni regola tattica e strategica. Adam combatte con i boeri, ma lo fa da loro amico o da infiltrato britannico nelle loro fila? È possibile una scelta coerente quando si combatte immersi nel caos più totale?Adam Wild 23

Un incontro impossibile, tutto a colori, nello Speciale Brendon 13, volume annuale intitolato “La mappa delle stelle” e in uscita venerdì 5 agosto. Che ci fanno i coniugi Rabbit e il dottor Splatter nella Nuova Inghilterra del medioevo prossimo venturo? E i cavalieri onassiani e le fate assassine che si aggirano per le strade di New Heliopolis? Le risposte nella storia firmata per soggetto e sceneggiatura da Claudio Chiaverotti, per disegni da Giovanni Freghieri, copertina da Fabrizio De Tommaso e colori da Arancia Studio.Brendon Annuale 13

Nelle grandi praterie c’è il sangue e il piombo caldo di Tex nell’appuntamento semestrale con Color Tex, che sempre venerdì 5 agosto raggiunge la sua uscita numero 9 con “La pista dei Sioux”. Con testi di Tito Faraci, disegni di Mario Milano, copertina di Claudio Villa e colori di GFB Comics, l’albo racconta di come Tex, sotto le mentite spoglie di Ted Miller, si unisce a un gruppo di mandriani trai quali si nasconde un assassino. In mezzo alle difficoltà che i cowboys devono affrontare, le intemperie e la minaccia di un killer, Tex affronta dei Sioux ribelli comandati da un nuovo giovane capo.Color Tex 9

Sabato 6, poi, appuntamento con Tex 670, mensile intitolato “Gli scorridori di Mackenzie”. Mentre Tex e i suoi pard cercano di riportare alla riserva i Kiowa ribelli, anche Mackenzie è impegnato nella stessa missione: deve distruggere i razziatori che depredano le mandrie del Texas. Gli scorridori di Mackenzie devono portare a termine questa impresa senza l’autorizzazione ufficiale degli Stati Uniti. Ma, tra loro e i Kiowa, ci sono i Navajos di Tex e i terribili comancheros di El Trujo. L’albo ha soggetto e sceneggiatura di Mauro Boselli, disegni di Stefano Biglia e copertina di Claudio Villa.Tex 670

Unico appuntamento della settimana con le ristampe è con la Dylan Dog GrandeRistampa 60. Il bimestrale, in uscita il 4 del mese, ha copertina di Corrado Roi e contiene come di consueto tre albi, i numeri 178, 179 e 180 della serie ufficiale. Si comincia con “Lettere dall’inferno” (Ruju – Cossu): “Jethro deve morire!”. Madame Trelkovski ha ragione: anche se può apparire una risoluzione troppo cruenta, uccidere il “Profeta”, rinchiuso nel Manner’s Asylum, è l’unico modo per fermare la strage che ha messo in atto con le sue deliranti dottrine. Anche Dylan avrebbe ingrossato il numero delle vittime, se non fosse riuscito a fermare la mano di Geraldine Rowling, sua vecchia fiamma, tornata per ucciderlo. No, la gelosia non c’entra, e neppure la vendetta passionale. Anzi, è proprio per amore che Geraldine e tutti gli altri involontari assassini hanno armato la loro mano, perché “amore è morte”, come sostiene Jethro. Ma in che modo il “Profeta” impartisce i suoi ordini? Attenzione alla buca delle lettere, perché stavolta la Morte arriva per posta. Si prosegue con “La terza faccia della medaglia” (Medda – Freghieri): la terza faccia della medaglia è la specialità di Peter Drabble, quell’elemento della verità che costituisce l’alternativa a cui nessuno penserebbe mai. E, bisogna riconoscerlo, per un detective questa è una gran bella risorsa… Il problema è che Peter, sulle tracce di un assassino che sembra replicare le discutibili imprese di alcuni suoi predecessori, sta impazzendo, e di fronte allo spettro della follia non gli resta che ricorrere a Dylan Dog. Ma stavolta sono gli incubi ad avere la meglio e né Peter né Dylan scorgeranno in tempo la fatidica terza faccia. L’albo si conclude infine con “Notti di caccia” (Ruju – Mari): Twilight Duscombe è cieca. Lo è dalla notte in cui Jargo, il vampiro maestro, e i suoi “figli” hanno massacrato la sua famiglia. Ed è proprio da quella notte che la sfortunata ragazza vede cose che gli altri non vedono, poiché Jargo parla alla sua mente, donando a Twilight persino qualche istante di felicità. Eppure, è da allora che lei e suo fratello Reginald battono i continenti in una caccia incessante. Adesso il vampiro è a Londra e, all’ombra del Big Ben, c’è un solo uomo che possa aiutarli a uccidere il mostro. Ma Dylan tentenna… a Reginald piace troppo dare la morte, per essere certi che il vero mostro sia Jargo.Dylan Dog GrandeRistampa 60

telegra_promo_mangaforever_2

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui