Nella giornata di ieri è trapelata la notizia che, con 17 voti favorevoli su 32, l’Associazione Italiana Editori ha decretato un cambio di location per il Salone del libro. Addio a Torino in favore del trasloco a Milano.

Federico Motta, presidente Aie darà il via alla realizzazione di una joint venture con Fiera Milano per la futura messa a punto del Progetto Promozione del Libro. Repentine le reazioni del presidente della Regione Piemonte Sergio Chiamparino e di Piero Fassino, ex sindaco di Torino, che non si dimostrano entusiasti del cambiamento.

Salone-del-Libro-Torino

Il panorama dell’editoria italiana specializzata nel campo del fumetto e della graphic-novel, si è presto mobilitato per manifestare il suo sostegno al Salone del libro di Torino.

Lo ha fatto attraverso una lettera aperta. L’iniziativa partita da Antonio Scuzzarella, direttore editoriale 001 Edizioni, ha incontrato il favore di molte altre realtà editoriali nostrane, tra le quali: Bao Publishing, Coconino Press, RW Lion, Pavesio Comics, La Corte Editore, Comicout Edizioni, Nicola Pesce Edizioni ed Edizioni BD.

In calce riportiamo il testo completo della lettera tratto dal sito ufficiale di 001 Edizioni.

27 luglio 2016

Gentile Fondazione per il libro, la musica e la cultura,

in questi anni gli editori specializzati in graphic novel e fumetto hanno apprezzato il costante impegno della Fondazione nel dare sempre più evidenza al nostro settore, in quello che nel corso del tempo è diventato il più importante Salone italiano dedicato al libro.

Un Salone che ha fatto del suo programma culturale uno dei punti di forza, non una semplice fiera dove acquistare libri, ma un’esperienza intensa diretta a tutti i lettori, il vero valore aggiunto dell’editoria italiana.

Il Salone del Libro di Torino è il salone dei lettori e delle tante realtà editoriali indipendenti italiane. Un Salone democratico che dà voce a tutti; che mette in contatto gli autori e il loro pubblico. Un Salone social, dove ognuno può scegliere il suo modo di vivere l’evento.

In questi anni la Fondazione ha portato avanti un importante lavoro con un Salone sempre più ricco e nuove aree professionali come l’International Book Forum che è diventato in breve tempo uno dei punti di riferimento italiano per il mercato dei diritti.

Questa esperienza trentennale non può essere annullata, il Salone del libro è nato e cresciuto a Torino con l’impegno di tutti e questo patrimonio condiviso non può essere disperso. Il rinnovato impegno della nuova amministrazione cittadina e della regione sono il segno migliore per una espansione e crescita di questa eccellenza culturale del nostro Paese.

Buon lavoro,

Antonio Scuzzarella, 001 Edizioni
Caterina Marietti, Michele Foschini, Bao Publishing
Igor Tuveri, Coconino Press
Lorenzo Corti, RW Lion
Gianni La Corte, Pavesio Comics, La Corte Editore
Laura Scarpa, Sal Tascioni, Comicout Edizioni
Nicola Pesce, Nicola Pesce Edizioni
Marco Schiavone, Edizioni BD

 

telegra_promo_mangaforever_2

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui