Nuovi rumor inerenti alla prossima console targata Nintendo si stanno diffondendo nelle ultime ore. Una delle poche informazioni confermate ufficialmente dalla storica azienda di Kyoto è il periodo di lancio, previsto per marzo 2017, certezza che tuttavia non contribuisce a far uscire la nuova macchina dall’alone di mistero nel quale è ancora avvolta. Dunque vi invitiamo a prendere tutte le informazioni successive con le pinze, fino alle eventuali conferme o smentite.

Secondo le ultime indiscrezioni Nintendo NX funzionerà come un potente dispositivo portatile, munito di un display compreso tra due controller modulari, che potranno essere staccati o assemblati a seconda dell’esigenza. Mentre una volta a casa il sistema si potrà connettere alla tv per giocare su uno schermo più grande, il collegamento sarà reso possibile grazie a un’unità esterna o dock station, magari in grado di aumentarne la potenza di calcolo.

Finora secondo i rumor precedenti, ci saremmo aspettati il contrario, ovvero un dispositivo fisso dotato di una periferica estraibile che sarebbe diventata portatile.

NX PS4

Il chip che Nintendo ha scelto per la sua console secondo più di una fonte sarà un potente processore di Nvidia della serie Tegra, tuttora adottato da diversi dispositivi mobile.

Perciò il confronto con le attuali console risulterebbe fuori luogo per la grandi differenze che le separerebbero, dunque ciò che perseguirebbe col suo progetto la grande N non starebbe il pareggio del gap grafico/tecnologico con le attuali concorrenti, ma al contrario il sacrificio della potenza di calcolo per contenere tutto in un dispositivo portatile capace di esprimere al meglio quello che è il proprio concetto di gioco.

Inoltre come già qualche voce ci teneva a suggerire, si crede che NX utilizzerà come supporto fisico delle cartucce. Decisamente più capienti rispetto a quelle viste su Nitnendo 64 (ultima console casalinga a farne utilizzo) o ai più recenti Nintendo DS e 3DS, si parla per l’appunto di 32GB, ciò che ne trarrebbe beneficio sarebbero indubbiamente i tempi di caricamento notevolmente ridotti.

nx-is-a-portable-console-with-detachable-controllers-146953666807

Naturalmente secondo Nintendo anche il download digitale dei titoli sarà reso possibile, supponiamo grazie a uno storage interno.

In seguito a tutti questi cambiamenti di tecnologia soprattutto sul lato hardware, al momento ci appare poco probabile l’avvio di un progetto di retrocompatibilità verso i giochi delle console precedenti, fattore al quale Nintendo ha sempre tenuto molto più a cuore rispetto ai concorrenti.

Un’ulteriore fonte smentisce le voci secondo le quali il sistema operativo della nuova macchina avrebbe dovuto basarsi su Android, mentre è più verosimile aspettarsi un nuovo SO sviluppato da Nintendo stessa.

Nonostante al momento l’unico gioco confermato per la tanto attesa console sia la versione di Zelda: Breath of the Wild, è lecito aspettarsi i port dei giochi first party più apprezzati su Wii U, tra cui Splatoon e Super Mario Smash Bros, oltre all’ipotetico quarto capitolo della serie Pikmin, confermato da Miyamoto oltre un anno addietro.

E con questo il momento è tutto, diteci pure qua sotto nei commenti (vi consigliamo il login con Google) se l’idea di una console portatile e allo stesso tempo sfruttabile (al meglio) nell’ambiente casalingo vi intriga oppure preferireste qualcosa di più classico e concentrato sulle performance dell’hardware? Per tutte le altre indiscrezioni continuate a seguirci, non mancheremo di tenervi aggiornati.

Fonte: Eurogamer

p2071ex6

telegra_promo_mangaforever_2

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui