Dopo i tafferugli con il coinvolgimento della polizia, non è migliorata la situazione per i giocatori di Pokemon GO australiani.

Solo poco tempo fa, in un piccolo sobborgo di Sidney, una spiacevole situazione ha visti coinvolti i giocatori di Pokemon GO, la polizia e gli abitanti del quartiere che hanno lanciato delle uova agli allenatori, lamentandosi di una presunta situazione agitata.

La situazione attualmente sembra non essere migliorata e, forse, è andata anche peggiorando: il consiglio di amministrazione locale avrebbe infatti chiesto a Niantic la rimozione di PokeStop in concomitanza con due o tre parchi, per via delle troppe persone che si riuniscono nei luoghi.

“Si radunano troppe persone in un parco di piccole dimensioni, diventa un problema per il traffico, specialmente per i veicoli attui ad intervenire in situazioni di emergenza. C’è inoltre bisogno di un servizio di pulizia extra per via dei rifiuti lasciati da una così grande quantità di persone. Ci sono tanti altri PokeStop e Palestre, ma nei luoghi sopra citati diventa un problema la presenza di questi elementi” ha dichiarato un membro del consiglio, giustificando la richiesta a Niantic.

Speriamo dunque che i PokeStop vengano spostati in luoghi più consoni e che non ci siano più problemi, né per gli allenatori né, soprattutto, per il resto dei cittadini.

(via Kotaku)

telegra_promo_mangaforever_2

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui