Dopo meno di venti giorni dal rilascio americano dell’app, facciamo finalmente la conoscenza dell’allenatore che li ha catturati tutti!

Se volete essere il miglior allenatore del mondo, avete un nuovo “rivale”: dopo meno di venti giorni dal rilascio ufficiale USA dell’app infatti, facciamo finalmente la conoscenza dell’allenatore che ha catturati tutti e 142 i Pokemon disponibili in natura in Pokemon GO!

L’allenatore è un americano di Brooklyn, Nick Johnson: vestendo di giorni i panni di un comune lavoratore e di notte quelli da allenatore, Johnson è riuscito a prenderli tutti e, in un’intervista a Business Insider, ha dispensato consigli a tutti gli utenti dell’app, scegliendo i punti salienti della sua avventura che l’hanno portato a completare il Pokedex.

Di seguito, la lista dei consigli e delle cose fondamentali per giocare meglio a Pokemon GO secondo Nick Johnson:

1- TUTTO A DRITTA!

Se si desidera camminare per tanto tempo per cercare nuovi Pokemon o per far schiudere le uova, fatelo sempre in linea retta: Pokemon GO misura le distanze verificando la posizione una tantum degli allenatori. Inutile girare in cerchio, quindi!

2-  LEVEL UP

Avete bisogno o volete salire di livello nel minor tempo possibile!? Concentratevi sull’evoluzione di Weedle, Zubat, Caterpie, Pidgey e tutti i Pokemon comuni che hanno bisogno di poche caramelle per evolversi: riguardo ciò, non prendete come esempio Magikarp…

3-  INVESTIMENTI

Se avete deciso di investire i vostri risparmi in acquisti in app e PokeCoin, ciò che è consigliato comprare è l’incubatrice: vi ripagherà dei soldi spesi e, inoltre, aumenterà la velocità con il quale avrete un nuovo cucciolo di Pokemon!

4- GRANDE COMUNITA’

Uno dei consigli meno insoliti è sicuramente questo: parlate con gli altri allenatori che incontrate per strada! Pokemon GO permette infatti di fare parecchie nuove conoscenze e, tralasciando il bellissimo lato umano che si può scoprire degli altri allenatori, possono darvi informazioni utili sulla posizione di determinati Pokemon. Tenetevi sempre il più aggiornati possibili e in contatto con gli altri allenatori, sia dal vivo che sui social!

5- SUPER FORNITI

Quando uscite a caccia di Pokemon, portate se possibile un altro telefono: quest’ultimo vi segnalerà l’eventuale presenza di Pokemon che vi interessano, anche se col vostro profilo siete impegnati in una lotta in Palestra o altro.

6- IL PASSATO NON SI DIMENTICA

Un altro particolare a cui prestare attenzione è il precedente gioco sviluppato da Niantic, Ingress: anch’esso infatti usufruisce della realtà aumentata e del GPS ed è stato notato che, negli stessi punti di interesse del precedente gioco, Niantic ha piazzato i mostriciattoli più rari in Pokemon GO!

(via CB)

telegra_promo_mangaforever_2

2 Commenti

  1. Un appunto all’articolo… da giocatore di vecchia data di Ingress, segnalo che in verità in corrispondenza dei punti di interesse di Ingress è possibile trovare pokestop o palestre; i pokemon sono più facili da trovare in corrispondenza delle zone di alta densità di “XM” (exotic matter)… non è noto il principio con cui Niantic ne decida la distribuzione, sicuramente ce n’è parecchia in corrispondenza dei portali, ma anche in generale dove viene rilevato un certo numero di cellulari, non necessariamente associati al gioco. Per questo motivo è utile scaricare anche Ingress e le app / utility associate, o anche solo consultare la intel map, la mappa mondiale di Ingress.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui