Abbiamo già avuto modo di pronunciarci sulla nuova serie di Daredevil uscita negli USA a luglio ad opera del team creativo Waid-Rivera & Martin, così come vi abbiamo presentato preziose anticipazioni sul nuovo film del cornetto. Ebbene, non c’è pace per il diavolo perché le novità non finiscono qui.

Sono stati dati due annunci importanti sul futuro prossimo venturo dell’alter ego di Matt Murdock ed entrambe riguardano l’amatissimo Brian Michael Bendis che non si accontenta di mettere mano in ogni anfratto del Marvel Universe, ma si ripropone anche dove già aveva lavorato. In Daredevil appunto. Bendis ha curato un lunghissimo ciclo narrativo dal 2001 al 2006 ma evidentemente ha ancora qualcosa da dire visto che sta preparando una miniserie dall’inquietante titolo “Daredevil: End of Days”. Ai testi, Bendis sarà affiancato da David Mack (già noto ai fan del diavolo rosso), mentre ai disegni avremo Klaus Janson, Bill Sienkiewicz e Alex Maleev. Tutta gente di grosso calibro insomma. Della trama non si sa nulla e dobbiamo aspettare qualche mese per vedere questa miniserie sugli scaffali (americani ovviamente, ma direi che la pubblicazione in Italia è quanto mai scontata).

POSSIBILI SPOILER

Ma abbiamo detto due annunci. Ebbene, attenzione perché, dopo anni di audizioni e false partenze, anche per Devil è giunto il momento di entrare a pieno regime nei Vendicatori! Nel numero 16 in uscita a settembre di New Avengers Bendis (ancora lui!) darà un ruolo di primo piano al diavolo rosso che aiuterà Jessica Jones e suo figlio durante un attacco alla base dei vendicatori. Questo sarà lo stimolo perché Cage lo accetti in squadra. Un bel salto dai tetti di Hell’s Kitchen! Ma ovviamente non sarà tutta rose e fiori visto che Devil si sta facendo molti nemici nella saga Shadowland (adesso in edicola edita dalla Panini) e poi, parola di Bendis, Murdock ha la fama di provolone e nei nuovi vendicatori le belle donne non mancano e di certo neanche le occasioni per far zizzania.

Questo ingresso in un supergruppo è un dettaglio assolutamente non trascurabile. La sua partecipazione ai Nuovi Vendicatori lo riporta di diritto nell’olimpo dei grandi nel quale si era affacciato solo raramente, tanto per dire “ci sono anch’io!”

telegra_promo_mangaforever_2

1 commento

  1. Non vorrei sbagliarmi, ma credo che End of day facesse originariamente parte del progetto The End che era costituito da varie miniserie dove si raccontava delle ipotetiche storie finali dei nostri eroi, e la storia di DD mi sembra che stesse in gestazione da anni.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui