L’artista statunitense originario della Corea del Sud è noto per le sue generose figure femminili.

Dopo essersi occupato delle variant cover dei primi sei albi del rilancio di Wonder Woman, Frank Cho, celebre artista autore delle strisce Liberty Meadows (in Italia pubblicate da saldaPress) e di Shanna (Marvel Italia/Panini), lascia l’incarico sul quindicinale del Rebirth della DC Comics per il quale avrebbe dovuto realizzare in totale 24 illustrazioni di copertina alternative — ovvero un anno di pubblicazioni.

L’addio di Cho, stando a dei commenti pubblicati da Bleeding Cool, è il frutto della frustrazione dell’artista a seguito della censura dei suoi disegni che ritiene sia partita dallo sceneggiatore della serie Greg Rucka (Detective Comics, Lazarus), il quale avrebbe cercato di far alterare e censurare le sue illustrazioni fin dal primo giorno.

franck cho wonder woman

Cho ha aggiunto che “Greg Rucka ha ritenuto che la copertina per il numero 3 di Wonder Woman fosse volgare e che mostrasse troppa carne; per questo motivo ha capeggiato la censura, che è sconcertante dal momento che la mia immagine di Wonder Womand rispecchia e mostra tanta pelle quanto i disegni degli interni”.
Secondo Cho, inoltre, dal momento che si tratta di una copertina alternativa Rucka non dovrebbe avere nessun controllo editoriale al proposito.

Cho ha postato la versione originale in bianco e nero della sua cover per il numero 3 della serie sul proprio sito web. Come si può vedere dalle immagini che seguono la versione finale è stata tagliata così da nascondere la biancheria dell’Amazzone che si intravedeva sotto il costume:

Fonte: CBR

telegra_promo_mangaforever_2

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui