La manifestazione, in programma fino a domenica, è alla sua sesta edizione.

Prende il via questa mattina la sesta edizione del Nipponbashi d’Estate, il festival sulla cultura giapponese di Treviso che, anno dopo anno, è riuscito a imporsi come una della manifestazioni più attese tra le tante dedicate al mondo nipponico che si svolgono nel nostro paese.

Numerosissimi e pensati per conquistare tutto il pubblico, dai più piccini fino agli operatori della moda, passando per i teenagers, i genitori e i nonni, sono gli eventi che allieteranno l’edizione 2016 della manifestazione: anzitutto continuano le mostre del Quartiere Heian (l’Ex istituto Umberto I), già visitabili dal primo giorno di luglio.

La kermesse si apre con l’inaugurazione della Giapp’Osteria e della mostra mercato giapponese, allestita nelle piazze del centro storico della città.NBE16Logo

Già nella mattinata odierna, nelle sale dell’Ex istituto Umberto I (che prende il nome per l’occasione di Quartiere Heian), avranno inizio i workshop dedicati alla pittura su seta (yuzen) e agli haiku, nel pomeriggio poi partirà il minicorso dedicato all’estetica del Kimono tenuto da Rossella Marangoni, dell’Associazione Italiana per gli Studi Giapponesi. La sera, infine, l’appuntamento clou del Nipponbashi: il concerto gratuito di Cristina D’Avena in Borgo Mazzini.

Nella giornata di sabato, sempre nel quartiere Heian, ancora workshop, incontri, conferenze e proiezioni dei film su L’Attacco dei Giganti, ma anche degustazioni di prodotti tipici del Sol Levante come il sake o il wagashi (il dolce tradizionale giapponese) nella sede del negozio Ikiya in via Manzoni. Di sera, invece, il tradizionale NipponParty con djset a sfondo nipponico.

Domenica, alle ore 15, si potrà assistere ad un’affascinante vestizione pubblica di Kimono con Rossella Marangoni e Tomoko Hoashi.

Alle 17, poi, la tavola rotonda su L’Attacco dei Giganti, un incontro per approfondire il manga fenomeno del momento (Attack On Titan), la sua storia e il suo autore, durante il quale interverranno Marco Ricompensa per Panini Comics, Alessandro Campaiola, doppiatore di Eren Jeager, uno dei protagonisti dell’anime, Alberto Polita per Treviso Comic Book Festival ed Elisabetta Grosso per Nipponbashi.

La sera, a conclusione del festival per ringraziare tutti i presenti, come da tradizione, un evento benaugurante: la toronogashi, la notte delle lanterne. L’appuntamento è alle ore 21 sulle rive del fiume Botteniga partendo dalla bellissima cornice offerta dai Buranelli, sul quale verranno fatte scivolare 120 lanterne accese contenenti alcuni dei desideri espressi da tutte le persone durante il Tanabata nei tre giorni del festival. Attraverso questa pratica i desideri illumineranno la città prima di salire in cielo per essere esauditi.davena a treviso

Per tutto il fine-settimana saranno inoltre visitabili le quattro mostre inaugurate lo scorso 1° luglio nel Quartiere Heian (Ex Istituto Umberto I), dove sarà possibile esprimere anche il proprio desiderio nella zona riservata al tanabata.

La Loggia dei Cavalieri, invece, da venerdì a domenica diventerà sede dell’area giochi, dove sarà possibile provare i giochi di società nipponici, mentre Piazza dei Signori farà da cornice per Bushido Plaza, zona dedicata alle dimostrazioni di arti marziali.

«Un programma ricchissimo per un festival che ha l’obiettivo di coinvolgere tutti i cittadini di Treviso e i visitatori in un turbinio di colori, emozioni e forme dell’affascinante e, mai come ora vicino, Sol Levante» fanno sapere gli organizzatori.

telegra_promo_mangaforever_2

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui