Cresce il mercato dei fumetti e delle graphic novel, anche grazie al canale librario.

Dopo il primo esito negativo per il mercato digitale nel 2015, l’autorevole ICv2 torna con un nuovo resoconto che analizza il mercato dei fumetti cartacei e le notizie sono certamente più confortanti, in particolar modo per i lettori storici legati alla carta stampata. Il mercato di fumetti e graphic novel ha superato il miliardo di dollari di vendite tra i consumatori statunitensi e canadesi nel 2015, raggiungendo ben 1,03 miliardi di dollari, un incremento del 10% rispetto al 2014.

“Il pubblico dei fumetti e graphic novel continua ad allargarsi,” ha detto Milton Griepp di ICv2. “Questa crescita riflette non solo la consapevolezza degli altri media sulle proprietà a fumetti, ma anche una rapida crescita di un nuovo pubblico di lettori, specialmente donne e bambini.”

unnamed

“Le vendite dei fumetti nel formato cartaceo hanno finalmente eclissato gli 850 milioni di dollari raggiunti nel 1993,” ha detto John Jackson Miller  di Comichron. “Certo, il totale raggiunto nel 1993, contando l’inflazione, era di 1,4 miliardi di dollari, ma con l’attuale andamento di mercato e un nuovo calcolo dell’inflazione, è un risultato che potremmo raggiungere e superare e il canale librario è sicuramente un fattore importante per riuscire a farlo.”

Le graphic novel nel canale librario rappresentano l’area maggiore di questa crescita, con un 23% in più rispetto al 16% del 2014, raggiungendo i 350 milioni di dollari, ma anche le altre aree nel 2015 sono riuscite ugualmente a crescere. La carta stampata ha raggiunto i 940 milioni di dollari nel 2015, il 13% in più rispetto al 2014.

Per quanto riguarda le vendite dei fumetti nei negozi specializzati (fumetterie), il risultato è di 385 milioni di dollari, un 8% in più del 2014.

Scendono, come detto, del 10% le vendite dei fumetti digitali.

telegra_promo_mangaforever_2

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui