Mamoru Hosoda  spiega il motivo per il quale non sono presenti attori e doppiatori professionisti, a dare la voce a molti dei personaggi dei suoi film.

Il regista di Summer WarsThe Boy and the Beast, durante una sezione Q&A alla Waseda University, ha sottolineato quanto sia importante che i doppiatori interagiscano tra loro durante le fasi di doppiaggio. Cosa che non accade quando si scelgono doppiatori professionisti, che registrano le loro parti in colonna separata.

I doppiatori popolari hanno degli orari, con il quale è difficile lavorare. Ci sono tante persone che dicono ‘Hosoda guarda dall’alto verso il basso i doppiatori’, ma il punto è che loro sono pieni di impegni, quindi non posso usarli.

I doppiatori professionisti hanno l’esperienza che gli permette di registrare le loro battute separatamente, ma in quel modo non possono interagire tra di loro, ed il tutto finisce sempre con un equilibrio scadente delle performances. Le scene devono essere registrate con tutte le voci assieme.

Se i doppiatori professionisti di anime riuscissero ad avere orari più flessibili, allora ci sarebbero un po’ di persone che potrei usare nei miei film, come Aoi Miyazaki e Lily Franky.

Mamoru Hosoda è uno dei registi contemporanei giapponesi più famosi al mondo. Alcuni dei film che lo hanno consacrato al successo sono stati La ragazza che saltava nel tempo, Summer Wars e The Boy and the Beast. I primi due, sono entrambi disponibili in Home Video in Italia, mentre The Boy and the Beast è uscito nei cinema come evento speciale il 10 e 11 maggio 2016.

Fonte: ANN (via Cinema Today)

telegra_promo_mangaforever_2

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui