Nonostante sia solitamente fonte di gioia, questa volta la nuova applicazione sviluppata da Niantic è collegata ad uno spiacevole evento.

Una semplice passeggiata alla ricerca di Pokemon si è trasformata in un vero e proprio trauma: è successo a Riverton, dove una ragazza 19enne, giocando a Pokemon GO, si è imbattuta in un cadavere a pochi metri dalla riva di un fiume.

“I Pokemon si trovano in tutta Riverton, ma stavo cercando di catturarne qualcuno vicino all’acqua” afferma la ragazza “Stavo camminando verso il ponte lungo la riva quando ho visto qualcosa in acqua. Non era un Pokemon, solo alla seconda occhiata ho capito si trattasse di un cadavere.”

Subito dopo, la ragazza ha chiamato il 911 e, con l’arrivo degli investigatori, si è riuscito a capire che il corpo si trovava nel fiume da meno di 24 ore.

(via CB)

telegra_promo_mangaforever_2

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui