Il Punitore sarà protagonista della propria serie tv.

Jon Bernthal ha esordito nel ruolo di Frank Castle nella seconda stagione di Daredevil e sarà protagonista della propria serie tv. Intervistato da Awards Daily, l’attore ha dichiarato: “Ho cercato disperatamente di entrare nel mondo del fumetto. Per me, si tratta dell’essere umano. Non ha superpoteri. Il suo superpotere è la sua umanità. E’ la sua motivazione, la sua rabbia e la sua perdita. Non avrei mai potuto interpretare questo ruolo se non fossi un marito o un padre. Quando capisci cosa significa davvero amare qualcuno più di te stesso e voler dare la vita per loro, solo allora puoi capire cosa significa se ti fossero portati via.”

“Quando parli di personaggi come questi, del modo in cui combattono, i motivi per cui combattono sono molto importanti. Picchiare qualcuno per trascinarlo in prigione è diverso da qualcuno che sfoga la sua rabbia sulla gente. Il Frank Castle che trovate in questa storia non è il Punitore. Deve vedersela con la perdita della sua famiglia. E’ spinto dalla rabbia e si è prefissato l’unica missione di trovare le persone che gli hanno strappato la famiglia e vuole farlo nel modo più brutale possibile.”

“Una parte importante di questo personaggio è che sta cercando se stesso. Deve vedersela con il dolore, il rancore e il rimorso. Nella scena della tomba lui si apre. Racconta cosa significhi tornare a casa e vedere sua figlia. E’ stato un regalo da parte di John C. Kelley. Sono stato lontano dai miei bambini per tre mesi ed ero all’apice della mia tortura personale. Deve sopportare un’incredibile quantità di dolore. Quel monologo è l’apice della stagione per quanto mi riguarda.”

telegra_promo_mangaforever_2

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui