Ospite al Larry King Live, l’attore britannico Sean Bean ha parlato del suo stile di recitazione e del suo approccio nei panni del “cattivo”.

L’attore inglese Sean Bean, conosciuto maggiormente dai fan per i ruoli ne Il Signore  degli Anelli e Game of Thrones, ha parlato con Larry King del suo stile di recitazione e dell’approccio utilizzato per interpretare i vari villain.

“Per intepretare un personaggio cattivo, devi ragionare come lui ed esplorare a fondo la sua psicologia. E’ questo ciò che mi piace e diverte di più, ci sono tantissime sfaccettature e le cose che si possono creare sono immense.”

Nonostante sia stato spesso ucciso come villain (cosa abbastanza normale) a Bean è toccato morire anche in Game of Thrones: “Una delle cose belle è che, nei panni di Ned Stark, ero il protagonista della prima stagione di Game of Thrones. E’ stato bello ai fini della trama perchè, se può essere ucciso il presunto protagonista, possono essere uccisi tutti e lo show diventa imprevedibile e mai banale.”

Per concludere, Bean parla della televisione al giorno d’oggi e di Boromir: “Mi piacciono gli show che fanno in televisione, finchè non sono stereotipi e propongono qualcosa di nuovo va bene. Ciò che odio è quando trasmettono cose banali, stereotipate appunto, la vedo come una mancanza di rispetto nei confronti di chi guarda.

Per quanto riguarda Boromir, è stato pazzesco. Nessuno di noi del cast si aspettava così tanto successo e di far parte di film così importanti per molti ragazzi.”

(via CB)

telegra_promo_mangaforever_2

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui