Con il ritiro di Hayao Miyazaki e Toshio Suzuki, è riconosciuto quasi da chiunque che lo Studio Ghibli abbia raggiunto la fine inevitabile di un’era. Per celebrare tre decadi di lavoro che ha incantato e ispirato il pubblico di tutto il mondo, una grande esibizione sullo Studio Ghibli aprirà le porte presso Roppogi Hills, a Tokyo, nel mese di luglio.

Ghibli no Daihakurankai (La grande esposizione Ghibli) esporrà moltissimi memorabilia, quali numerosi artwork di produzione, promemoria e poster dei vari film distribuiti nel corso della storia dello Studio, oltre a una serie di statue dei personaggi Ghibli e una riproduzione fedele di un banco di lavoro dello Studio.

L’esposizione si terrà al 52esimo piano della Tokyo City View, che garantirà una spettacolare vista sulla capitale. L’esposizione sarà affiancata da un negozio di gadget e souvenir, dove si potranno reperire una miriade di oggetti a tema e altro merchandise firmato Ghibli.

I biglietti per la visita dell’esposizione vanno dai 600 yen ($5.65) per bambini oltre i 6 anni, fino ai 2,200 yen ($20.75) per la tariffa intera. I biglietti possono essere preacquistati al seguente indirizzo: Lawticke. L’esibizione durerà dal 7 luglio all’11 settembre 2016.

In un’altra retrospettiva Ghibli, il produttore Ghibli di lunga data Toshio Suzuki ha pubblicato i suoi memoriali, intitolati  Ghibli no Nakama-tachi (“I miei amici allo Studio Ghibli”), che sono acquistabili a partire dal 17 giugno. In quest’opera l’autore racconta il suo coinvolgimento trentennale nella produzione dei film, Nausicaä della valle del vento) fino a Quando c’era Marnie.

Il libro comprende sei capitoli distinti, affrontando tematiche quali l’epoca precedente l’ingresso nel mondo del marketing, che era caratterizzata da un interessa totale nella creazione dei film, e di come la mania della promozione e del marketing ha cambiato per sempre il modo di fare film.

Il libro include anche numerosi dietro le quinte e aneddoti riguardo i suoi collaboratori più stretti, nonché amici, vale a dire Miyazaki e Isao Takahata (il direttore principale dello Studio Ghibli).

news_xlarge_ghibli_20160617
“‘Ecco come sono finito a vendere film’: un famoso produttore rivela la storia della sua tecnica di merketing e pubblicità per la prima volta in assoluto.”Suzuki si è ritirato dallo Studio Ghibli nel 2014, nonostante sia stato accreditato come produttore esecutivo di Quando c’era Marnie.

Ha anche prodotto la versione in lingua giapponese di Garm wars, l’ultimo Druido, che è attualmente in distribuzione in Giappone.

news_xlarge_dsc_0057

Il museo Ghibli di Mitaka riaprirà straordinariamente a luglio per proporre nuove esibizioni. Il maestro Miyazaki ha anche pubblicato gli artwork di produzione per la sua proposta di versione di Pippi Longstocking (Pippi Calzelunghe), insieme a una versione alternativa dello storybook di Princess Mononoke (La principessa Mononoke).

Fonti: ANNGhibli no Daihakurankai official websiteEiga Natalie

telegra_promo_mangaforever_2

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui