14 personaggi che dimostrano la potenza del colore bianco

Pubblicato il 26 Luglio 2016 alle 13:00

Alcune settimane fa sono state fornite 19 prove che il colore rosso dei capelli è il meglio, ma chiunque potrebbe obiettare: “Figuriamoci”. Solo una sfida testa a testa può decretare quale colore è il migliore e la scelta di personaggi da cui prendere spunto è vastissima.

Questa volta lasciamo da parte la tinta per eccellenza dell’amore e della furia e concentriamoci su toni più tenui e candidati. Il colore per eccellenza, simbolo della purezza, che solo i personaggi più intraprendenti e singolari possono portare con orgoglio è il bianco.

Prima di cominciare è bene lasciarsi alle spalle ogni pregiudizio o convinzione. Il colore bianco dei capelli non è sinonimo di persone anziane o di giovani che hanno preso uno spavento così forte da cambiare la tinta della capigliatura; no, vi state sbagliando.

Dalle micette con forme umane piuttosto disinibite, ai conquistatori del mondo, dagli angeli fuori, ma demoni dentro a folli assassini e la lista potrebbe continuare.

Rimane in sospeso la domanda: il rosso è meglio del bianco?

14 – Black Hanekawa

Nekomonogatari
Nekomonogatari

Quando lo stress, la frustrazione e la tensione si fanno troppo intense, anche una persona mite, controllata e riservata come Tsubasa Hanekawa, la rappresentante di classe tra tutti i rappresentanti di classe, esplode. A causa del completo rilascio dello stress accumulato la ragazza si trasforma e diventa l’altra se stessa.

Posseduta dallo spirito demoniaco di un gatto, Black Hanekawa è socievole, disinibita, violenta e provocatrice, l’esatto opposto della persona che è stata posseduta.

Si tratta di una forma di autodifesa, quindi, un modo come un altro per sfogare le sue pulsioni represse. Un metodo efficace, ma pericoloso poiché la dolce gattina non è imprevedibile e in possesso di una forza fuori dall’ordinario.

13 – Rinka Urushiba

Tokyo Esp
Tokyo Esp

Conosciuta come “La Ragazza Bianca” è la paladina della giustizia. L’unica che, nonostanze tutti siano contro di lei, si erge in difesa dei deboli. Sempre pronta a combattere contro le persone che le hanno offerto un aiuto, in favore di coloro che hanno deciso di denigrarla.

Perché fa tutto questo? Semplice, perché è convinta che sia la cosa giusta da fare e, soprattutto, perché gli è stato donato il potere per farlo. Difficile dire se l’abilità che ha ricevuto in dono sia frutto del caso o di un’entità superiore, è successo è basta.

Proprio come molte altre persone, Rinka è in possesso di un potere ESP che vuole usare per fare del bene. La sua lotta, però, è tutto fuorché semplice. Solo grazie all’aiuto di fidati compagni e alla sua incredibile perseveranza può riuscire a rialzarsi ancora una volta nonostante tutto.

12 – Decim

Death Parade
Death Parade

L’ultima persona che vedrete nella vostra vita è Decim: il barman dell’aldilà o, meglio, del locale che spedisce le anime dei defunti al Paradiso o all’Inferno.

Imperscrutabile e incorruttibile, non gli si può nascondere niente. Lui conosce tutto dei suoi clienti, poco importa che siano buone azioni, rimpianti, sogni o segreti. Alla sua presenza la vera essenza della vostra anima verrà a galla e Decim vi giudicherà.

Il nulla o una nuova vita? Sarà lui a decidere il vostro destino. Allora forza che il gioco abbia inizio, sarà l’ultima cosa che farete e non sarà affatto divertente.

11 – Bell Cranel

DanMachi
DanMachi

Non bisogna farsi raggirare dall’aspetto delicato e giovanile di Bell, i suoi occhi mostrano tutta la determinazione nel conseguire i propri obiettivi e uno spirito incrollabile. L’inizio della sua storia è avvenuto, come quello di tanti altri, dalle basi, esattamente dal livello uno. Ultimo tra i perdenti, il giovane avventuriero non ha nessuna fatiscente abilità.

Persino la dea protettrice di Bell non sembra per nulla pericolosa. Il loro team, insomma, appare proprio tra i più scarsi e infatti è così. Tuttavia lui ha un sogno e vuole realizzarlo. Proprio come gli raccontava Zeus, il suo nonno adottivo, desidera incontrare casualmente una ragazza nel dungeon della sua città, salvarla e diventare così un eroe. Durante una delle sue prime spedizioni Bell è veramente riuscito ad incontrare una ragazza, purtroppo per lui sarà lei a salvarlo.

Da questo momento in poi il suo scopo sarà quello di diventare abbastanza forte per ribaltare, un giorno, i ruoli.

10 – Accelerator

To aru Mujutsu no Index
To aru Mujutsu no Index

Conosciuto da tutti come il mago/scienziato/esper più forte di tutti, dotato di un potere unico, la sua abilità gli permette di controllare i vettori e deviare o controllare qualsiasi cosa tocchi. Proprio per questo motivo i suoi capelli sono bianchi.

La sua capacità gli permette di deviare i riflessi del sole, ecco perché il suo aspetto è albino. Spiegazione abbastanza strana però, dai, apprezziamo il fatto che gli autori abbiano cercato di dare una spiegazione del: come un giovane ragazzo ha i capelli bianchi?

Sadico e spietato, Accelerator non è un bravo ragazzo, lui stesso si considera un violento. L’incontro con una sfortunata e carina bambina potrebbe fargli cambiare stile di vita.

9 – Griffith

Berserk
Berserk

Griffith è un guerriero indomito, un leader carismativo, un abile spadaccino, un condottiero insuperabile, uno stratega geniale e un mostro. Fin dalla più tenera età ha sempre seguito il suo ideale, la sue sete di conquista, il desiderio di avere un proprio regno era l’unica cosa che gli importasse veramente.

Per ottenere il suo scopo è disposto a sacrificare gli uomini che a lungo lo hanno seguito, spargere sangue innocente, uccidere gli amici più cari e le persone che lo amano. Il potere è tutto ciò che vuole e brama.

Un’ambizione infinita che, se necessario, lo porterebbero addirittura a vendere la sua anima all’oscurità, diventando un demone spietato.

8 – Worick Arcangelo

Gangsta
Gangsta

Un vero bad guy. Questo è Worick. Tra le sue qualità può vantare: gigolò, mafioso, mercenario, tuttofare, genio brillante e figlio del diavolo. Le persone che ama di più sono quelle senza speranza, dei reietti violenti e senza scrupoli. Il motivo? Semplice, perché contro di loro non ha motivo di provare pietà o senso di colpa mentre le uccide.

Dotato di un’intelligenza fuori dal comune, nessuno dei boss mafiosi della città in cui lui e il suo unico amico, nonché collega, vivono vuole averli come nemici. Questo gli permette di essere l’unica forza neutrale nel conflitto tra le gang del posto. Allo stesso tempo, però, hanno le mani in pasta in tutto e sono pochi gli affari, i complotti e i pericoli che sfuggono al loro occhio.

Non fatevi ingannare dall’aria spensierata e serena di Worick, con lui non è possibile scherzare.

7 – Allen Walker

D Gray Man
D Gray Man

Allen Walker è un esorcista, il suo deforme braccio sinistro è un’arma di tipo parassita che gli permette di combattere e sconfiggere gli Akuma, i demoni. Questi mostri sono attirati dai sentimenti di disperazione e tristezza covati dagli uomini e, dopo averli ingannati, ne provacano spesso la morte.

Gli esorcisti hanno il compito di fermare gli Akuma e coloro che li guidano. Anche Allen è investito di questa sacra missione, un compito che vuole portare a termine a costo della sua stessa vita. Simpatico e amichevole, non ha difficoltà a instaurare ottimi rapporti di amicizia con i suoi colleghi, i quali a loro volta sono portati a credere fermamente in lui.

6 – Ken Kaneki (Dopo le amorevoli cure di Jason)

Tokyo Ghoul
Tokyo Ghoul

Alzi la mano chi non ha mai visto, in un qualsiasi cartone animato che ha come personaggi degli animali dalle sembianze umane e in grado di parlare, la scena nella quale i capelli del protagonista diventano bianchi a causa della paura o di un forte spavento.

Quello che è successo a Ken Kaneki è proprio questo. In origine i suoi capelli erano neri, ma dopo essere finito nelle mani di un ghoul un pochino troppo…amichevole, i suoi capelli hanno subito una trasformazione.

Il cambiamento di Kaneki, però, non è evidente solo dal colore della capigliatura, ma anche dal suo stesso carattere. Il ragazzo in origine calmo, tranquillo e pacifista è stato soppresso a forza, al suo posto rimane un’espressione decisa e di pura catastrofe distruttiva.

5 – Inuyasha

Inuyasha
Inuyasha

Figlio del Grande Demone Cane e di una principessa umana, Inuyasha è un mezzo demone. Per la sua natura da mezzosangue è sempre stato denigrato e allontanato da entrambe le specie.

Solo, senza un amico e senza una famiglia, ha sempre vissuto alla giornata, fino alla solenne decisione di diventare in tutto e per tutto un demone. Inizia, così, la sua avventura alla ricerca della sfera dei quattro spiriti, ma la sua missione è più difficile del previsto.

Imprevisti, tradimenti, amori e insicurezza gli saranno fatali. Una storia che dura da oltre cinque secoli e che è ben lontana dall’essere finita. Un tempo che servirà allo stesso Inuyasha per capire se stesso, cambiare, diventare più maturo e decidere quale strada intraprendere.

4 – Mirajane

Fairy Tail
Fairy Tail

Nessuna meglio di Mirajane incarna la definizione: angelo fuori e diavolo dentro. Bella, raffinata, dolce, allegra e servizievole. Le qualità della maga di classe S di Fairy Tail sono molte, è la prima persona che si incontra entrando nella gilda ed è sempre lei a servire tutti i suoi membri.

La sua bellezza non ha pari, così affascinante da conquistare le prime pagine della più famosa rivista della città. Si fa fatica a crederlo, ma la sua magia è quella dei demoni, grazie alla quale può trasformarsi in qualsiasi momento in uno spietato, combattivo e violento diavolo.

Forza e bellezza fanno parte della stessa medaglia, il sorriso con il quale fa cadere ai suoi piedi dozzine di uomini è un’arma potente tanto quanto le sue micidiali magie.

3 – Shougo Makishima

Psycho Pass
Psycho Pass

In un futuro nel quale i criminali sono fermati prima che possano commettere un reato, grazie ad un sensore che ne misura il “Coefficiente di Criminalità”, Shougo è un anomalo. Gli strumenti non sono in grado di misurarne gli intenti criminali, lui è in grado di uccidere una persona, la violazione massima, senza essere che i misuratori avvertano il pericolo.

La sua peculiarità gli conferisce un enorme vantaggio, ma proprio per questo motivo è uno dei pochi a rendersi conto di quanto sia ingiusto e precario la stabilità del suo mondo. Affidarsi solo al Coefficiente di Criminalità è un sistema inefficiente e corrotto che deve essere fermato.

Sarà lui a far aprire gli occhi alla popolazione mondiale, per farlo dovrà far scorrere fiumi di sangue. Qualcuno deve fermarlo ad ogni costo, anche se per farlo dovesse diventare a sua volta un criminale.

2 – Near

Death Note
Death Note

L’aspetto, il passato, il vero nome e ogni altro aspetto anagrafico e non solo è super top secret. Probabilmente nessun essere umano al mondo conosce la verà identità di Near, il successore del leggendario investigatore conosciuto come L.

L’intelligenza, lo spirito di riflessione, le abilità di analisi di Near sono superlative. Rimanendo chiuso nella sua stanza, giocando con le sue costruzioni o giocattoli, è in grado di risolvere i crimini più ingarbugliati. Nessun criminale può sfuggirgli, in un modo o nell’altro riuscirà sempre a mettere alle strette il colpevole e a consegnarlo alla giustizia.

Semplici assassini, scippatori o esseri umani in possesso di un potere divino grazie al quale possono ritenersi una sorta di Dio del nuovo mondo, tutti loro dovranno vedersela con le intuizioni e le strategie del misterioso N.

1 – Archer

Fate/Stay Night
Fate/Stay Night

Un eroe del futuro, del passato e del presente, questo è Archer. Solo i più grandi combattenti sono scelti per combattere la santa guerra, ma non si può affermare con certezza che le motivazioni di Archer siano buone.

Per anni, decenni, secoli, ha protetto il genere umano con le sue azioni. Il senso di giustizia che gli dava la forza di combattere gli ha permesso di compiere azioni reprorevoli, tutto in nome di un bene superiore. Secolo dopo secolo, il sentimento di giusta causa si è offuscato, portandolo a dubitare di tutto.

Archer è un eroe tragico, una persona che ha messo in dubbio l’intera sua esistenza. Ha bisogna di qualcuno o qualcosa che gli ricordi chi è in realtà.

Rosso, fatto. Bianco, fatto. Non penserete certo che sia finito qui vero?

Per nostra (s)fortuna tutte le tonalità dell’arcobaleno e oltre sono state usate per colorare i capelli dei personaggi animati che amiamo. La ricerca del colore più potente è ancora lontana dal termine.

Quale sarà il prossimo ad essere preso in considerazione è ancora da decidere, nel mentre se avete qualche richiesta specifica, magari legata al vostro colore preferito, basta dirlo. Non si sa mai, potrebbe essere il tema principale del prossimo post.

Fonte d’ispirazione: Goboiano

TAGS

Articoli Correlati

Cyberpunk: Edgerunners continua a riscuotere tantissimo successo. Tantissimi personaggi di spessore come Hideo Kojima, hanno...

02/10/2022 •

20:00

Gli adattamenti animati Shonen sono molto importanti per la promozione del manga, ma non si devono considerare solo come...

02/10/2022 •

18:00

Mob Psycho 100 sta per fare il suo ritorno sul piccolo schermo con la terza stagione animata e tutti gli appassionati di Mob ne...

02/10/2022 •

17:00