Settanta dei più importanti fumettisti italiani hanno reinterpretato i leggendari robot giapponesi degli anni Settanta e Ottanta.

Nell’ambito del festival del fumetto “Fumetti al Ricetto”, in programma i prossimi 25 e 26 giugno nell’antico borgo medievale del Ricetto di Candelo, in provincia di Biella, l’associazione culturale Creativecomics, organizzatrice dell’evento, presenta la mostra dal titolo “Cuore e acciaio, gli artisti italiani interpretano il mito dei super robot giapponesi”, curata dall’autore Daniele Statella.

Si tratta di una mostra unica nel suo genere: settanta dei più importanti fumettisti del nostro paese hanno reinterpretato i leggendari robot giapponesi degli anni Settanta e Ottanta con illustrazioni tributo al mito della loro infanzia.

Le opere sono dei seguenti autori:

Lola Airaghi; Max Avogadro; Paolo Barbieri; Emanuele Boccanfuso; Francesco Barbieri; Elisabetta Barletta; Michele Benevento; Giacomo Bevilacqua; Alessandro Bignamini; Alessandro Bocci; Riccardo Bogani; Francesco Bonanno; Andrea Bormida; Sergio Cabella; Ivan Calcaterra; Giuseppe Candita; Andrea Cavaletto; Gigi Cavenago; Oscar Celestini; Raul Cestaro; Leonardo Colapietro; Giorgio Comolo; Riccardo Crosa; Fabio D’Auria; Massimo Dall’Oglio; Mariano De Biase; Fabrizio De Fabritiis; Giuseppe De Luca; Andrea Del Campo; Fabio Detullio; Federica Di Meo; Vincenzo Federici; Marco Foderà; Valentino Forlini; Alessio Fortunato; Simone Garizio; Luca Genovese; Sergio Giardo; Stefano Landini; Luca Maresca; Guido Masala; Alex Massacci; Marcello Mangiantini; Riccardo Nunziati; Giancarlo Olivares; Oskar; Fabio Piacentini; Patrick Piazzalunga; Pasquale Qualano; Luca Raimondo; Roberto Recchioni; Matteo Resinati; Vincenzo Riccardi; Maurizio Rosenzweig; Nicola Rubin; Fabrizio Russo; Umberto Sacchelli; Giorgio Santucci; Gianni Sedioli; Francesco Siena; Enrico Simonato; Luigi Siniscalchi; Donald Soffritti; Cristiano Spadavecchia; Daniele Statella; Mattia Surroz; Walter Venturi; Roberto Zaghi; Melissa Zanella; Ivan Zoni.Cuore e acciaio

L’esposizione presenterà anche la mostra “Go Nagai Super Robot Collection” a cura di Edizioni J-Pop, che ripercorre l’opera del maestro giapponese Go Nagai attraverso le illustrazioni e le copertine delle sue serie più note ora in edicola con Corriere dello Sport e Tuttosport.

A completare la mostra, una sezione dedicata a “Beta, i robottoni italiani”, con le tavole e gli studi della serie di Luca Vanzella e Luca Genovese edita da Bao Publishing e ristampata da Cosmo Editoriale.

A “Cuore e acciaio” il ricco programma del festival dedica anche un appuntamento fissato per sabato 25 giugno alle ore 15:30. Si tratta dell’incontro dal titolo “Il mondo dei Robot, da Goldrake a Mazinga passando per Daitarn III, il mito dei robottoni giapponesi degli anni ottanta”. Vi prenderanno parte Fabrizio Modina (autore di Super Robot Files e dei testi di Super Robot Collection, Edizioni J-Pop per Corriere dello Sport), Fabiano Bertello (traduttore di Go Nagai per J-Pop), Marco Paracchini (autore di L’era dei Robot, ed. Phasar), Fausto Avaro (autore dei libri Sogni animati e La Flotta), Federica Di Meo (disegnatrice di Somnia, manga di Panini Comics), Daniele Rudoni e Fabrizio De Fabritiis (autori di Romabot Centurion, ed. Emmetre), Sergio Giardo (disegnatore di Nathan Never per la Sergio Bonelli Editore), Luca Vanzella e Luca Genovese (autori di Beta).

Al termine dell’incontro sarà anche distribuita una stampa inedita realizzata per l’occasione. Durante l’incontro saranno presenti Actarus di Goldrake e Koji di Mazinga in carne ed ossa.

Il palinsesto della manifestazione prevede inoltre laboratori per bambini, incontri con gli autori (saranno presenti oltre trenta fumettisti di varie case editrici tra cui Sergio Bonelli Editore e Disney), sessioni di disegni live e firme di stampe in tiratura limitata, oltre alla mostra mercato con le bancarelle di fumetti e gadget lungo le “rue” del borgo interamente dedicato ai comics.Cuore e acciaio 2

telegra_promo_mangaforever_2

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui