Le proteste nate ad Hong Kong a causa delle traduzioni internazionali di Pokemon Sole e Luna sembrano aver sortito effetto.

Tempo fa ad Hong Kong ha avuto luogo una grande protesta: i fan infatti, venuti a conoscenza delle traduzioni internazionali dei Pokemon in Sole e Luna, hanno espresso tutto il loro dissenso credendo fortemente che questo avrebbe compromesso il patrimonio culturale e tradizionale della Cina.

In merito a ciò è intervenuta la divisione Nintendo di Hong Kong, specificando come la scelta delle traduzioni in Sole e Luna (ormai non più modificabili) siano dei giochi di transizione per arrivare ad una traduzione unificata, specificando però come l’inclusione del cinese sia per il franchise un passo importante di crescita (che, in sostanza, significa lasciare ai fan cinesi la loro pronuncia per i vari pokemon).

L’azienda ha inoltre riportato che il Campionato Nazionale programmato proprio ad Hong Kong subirà uno slittato (dovuto, probabilmente, alle proteste degli scorsi giorni).

(via CB)

telegra_promo_mangaforever_2

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui