Dopo le notizie ufficiali divulgate dalla Pokemon Company International, arrivano nuovi dettagli dai beta testing in USA, Australia e Giappone.

Col passare dei giorni, Pokemon GO prende sempre di più forma: dopo le notizie sulle oltre 100 specie Pokemon disponibili e sulle funzionalità diffuse da Pokemon Company International, arrivano nuovi dettagli riguardanti il sistema di allenamento e l’evoluzione dai beta testing in USA, Australia e Giappone.

Precedentemente avevamo riportato come, per far evolvere un Pokemon, si dovessero raccogliere dei frammenti evolutivi catturando più volte lo stesso tipo di Pokemon. Dagli ultimi test emerge invece che gli stessi saranno sostituiti dalle “Caramelle” (che ricordano le caramelle rare dei giochi classici), le quali evolveranno direttamente il mostriciattolo nella sua fase successiva.

Un’altra sostanziale novità introdotta è il sistema di allenamento, non presente nei precedenti test: attraverso la funzione “Stardust”, l’allenatore potrà far aumentare ai propri Pokemon forza d’attacco e punti vita. Verrà inoltre conservata la tipica funzione di assegnare un soprannome ad ogni nuovo pokemon catturato, così come nei giochi tradizionali.

Ulteriori dettagli su Pokemon GO verranno sicuramente diffusi all’E3 del 15 giugno, dove Nintendo presenterà l’app al pubblico.

(via CB)

telegra_promo_mangaforever_2

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui