Si è spento il 3 giugno una delle più importanti figure dello sport, nonché un’importantissima figura di riferimento per le sue azioni umanitarie.

Triste notizia per il mondo dello sport e, in generale, per tutta l’umanità: si è spento ieri, all’età di 74 anni il pugile Muhammad Ali (nato Cassius Clay, cambiò nome dopo la conversione all’Islam) figura di spicco della Boxe mondiale, nonché uomo coinvolto pienamente in azioni umanitarie (fu uno dei sostenitori della campagna contro la guerra in Vietnam rifiutando di arruolarsi, azione che gli costò la squalifica dalle attività agonistiche). Da tempo era affetto dalla sindrome di Parkinson.

Amato da tantissime persone appassionate di sport e non, Ali fu protagonista di un fumetto della DC Comics uscito nel 1978 intitolato “Superman vs Muhammad Ali”, dove il figlio di Kripton si trovava faccia a faccia contro il pugile in un match attuo a fermare l’invasione aliena sulla terra. E’ stata inoltre pubblicata recentemente, da Edizioni BD, la biografia a fumetti del campione.

Noi tutti ci uniamo al cordoglio per questo grande campione, nonché figura di riferimento mondiale a livello umanitario. Riposa in pace, campione!

 

telegra_promo_mangaforever_2

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui