Rupert Grint partecipa alla cerimonia dello Smistamento e…

Rupert Grint, alias Ron Weasley nella saga cinematografica di Harry Potter, non ha alcun dubbio su quale sia la sua Casa di appartenenza all’interno della Scuola di Magia e Stregoneria di Hogwarts.

Decisamente Grifondoro! Sento di appartenere lì. Anche se non sono mai stato smistato ufficialmente.

Intervistato sulla piattaforma Pottermore, l’attore inglese ha rivelato alcuni retroscena del passato. Sono infatti trascorsi già sei anni dalla fine della saga e i giovani maghetti sono ormai diventati adulti, ciascuno alle prese con la propria vita e la propria carriera.

Se gli manca il set di Harry Potter?

Sì, qualche volta ne sento la mancanza, ma penso che sia finito al momento giusto e abbiamo concluso col botto. Ed è ottimo che stia continuando a vivere in così tante forme.

La scena che ha amato di più? Sicuramente la partita a scacchi magici nel primo film, in cui la sua mossa si rivela decisiva per salvare i propri compagni.

Il suo rapporto con il personaggio? A dir poco ottimo, e il fatto che le persone lo abbiano amato così tanto lo rende ancora più orgoglioso di averlo interpretato.

Detto questo, da bravo Grifondoro, Rupert Grint si siede davanti al computer e… sorpresa! Il Cappello Parlante lo assegna nientemeno che a Tassorosso (o Tassofrasso, a seconda delle traduzioni).

La sua reazione? Sicuramente sorpresa, ma nient’affatto scontenta: i Tassorosso sono celebri per la loro intelligenza, una cosa che gli fa molto onore.

telegra_promo_mangaforever_2

1 commento

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui