Uncharted 4: Neil Druckmann risponde alle critiche di sessismo nei videogiochi

Pubblicato il 27 Maggio 2016 alle 19:30

Uncharted 4 è uscito in contemporanea mondiale il 10 maggio 2016!

Uno dei primi video di Uncharted 4 che la Naughty Dog ha mostrato ai giocatori di tutto il mondo, è la scena in cui Nathan si scontra con Nadine per la prima volta, prendendole di santa ragione. Ebbene, a qualcuno quella scena non è piaciuta per niente. perché? Perché un uomo non può essere picchiato da una donna.

Attenzione! Articolo contenente spoiler sul gioco (anche importanti). Non continuate la lettura se non volete rovinarvi la sorpresa!

Durante un’interessante intervista a Glixel, è stato chiesto a Druckmann quanto fosse stato influenzato il suo lavoro dalle critiche fatte da Anita Sarkeesian, nei suoi video sul sessismo presente nei videogames.

Quando presento e descrivo un nuovo personaggio alla nostra concept artist dei personaggi, lei costantemente chiede “E se fosse una ragazza?” Ed io dico, “Oh, non ci avevo pensato. Fammici pensare. Cambierebbe qualcosa? No? Perfetto, facciamolo.”

Inizialmente, durante l’epilogo ci sarebbe dovuto essere il figlio di Nathan. Qualcosa di simile è successo nella villa in cui Nate e Sam si intrufolano. Inizialmente doveva essere abitata da un vecchio uomo inglese. E lei ha detto, “Bè, se fosse una donna?”

Abbiamo avuto alcuni tester sessisti che erano veramente infastiditi dalle scene in cui Nadine colpisce Nate, e molto arrabbiati alla fine del gioco con la figlia di Nate. Siamo arrivati al punto di chiedere ad un ragazzo di lasciare lo studio. Qualcosa lo colpì nel profondo. Imprecava dicendo, “Non anche voi, Naughty Dog! Dannazione. Ho chiuso con Uncharted se creerete un altro capitolo con sua figlia. Questa è un fo**uta stron**ta.”
Ed io dissi tipo “wow perché ha così importanza?”

Druckmann risponde anche alla recensione fatta da The Feminist Frequency, che ha criticato il fatto che Elena fosse vista come un ostacolo in Uncharted 4.

Non sono d’accordo. Hanno detto che non gli è piaciuto come Elena è stata gestita nella storia. Che diventa un ostacolo per Nathan. Che lo trattiene. Ma non è così. L’unica cosa che trattiene Nate, è Nate.

Se non altro, Elena sta cercando di spingerlo a prendere questo lavoro in Malesia, anche se è illegale. La cosa che rende Elena arrabbiata è che Nate non l’ha inclusa. Questo è il più grande difetto di Nathan nella storia, che finisce per mentirle.

Nella saga di Uncharted si sono susseguiti diversi personaggi di sesso femminile decisamente forti. La stessa Elena ha aiutato Nathan in moltissime situazioni. Ma non solo! Come dimenticare Chloe Frazer, oppure la perfida Katherine Marlowe?
E voi cosa ne pensate del sessismo nei videogame?

TAGS

Articoli Correlati

Ad Aprile la Marvel pubblicherà uno speciale numero 100 di Elektra, scritto da Ann Nocenti (autrice di uno storico ciclo di...

20/01/2022 •

19:37

L’Aprile ragnesco si aprirà con il fragoroso ritorno in scena di Spider-Punk nella sua prima serie personale, una miniserie in...

20/01/2022 •

12:35

Le uscite manga Flashbook Edizioni di fine Gennaio 2022 sono state confermate dall’editore attraverso la pagina Facebook...

20/01/2022 •

11:54