Una serie live-action per Sei il mio cucciolo/Kimi wa pet

Pubblicato il 9 Maggio 2016 alle 10:00

Il manga josei di Yayoi Ogawa, pubblicato in Italia da Star Comics, diventerà (per la seconda volta) una serie tv con attori in carne e ossa a 11 dalla dalla sua conclusione.

Neanche i manga e i j-drama sono immuni alla “febbre da reboot”; dopo aver già ispirato una serie tv da 10 episodi nel 2003, mentre il fumetto era ancora in corso, e un film in Corea nel 2011, Kimi wa pet tornerà a vivere sugli schermi con un live-action prodotto da Fuji Tv.

Il romantico josei (200-2005) di Yayoi Ogawa (Kiss & never cry), conosciuto nel nostro Paese come Sei il mio cucciolo, racconta di come l’indaffaratissima giornalista Sumire Iwaya in un momento di difficoltà sentimentali e sul lavoro “adotti”, come se fosse un randagio, un ragazzo senzatetto che ribattezza Momo come il cane che aveva da bambina. Lo strano rapporto tra la donna in carriera e il suo “cucciolo”/convivente, inizialmente e di comune accordo simile a quello tra animaletto da compagnia e padrona, si evolve con il tempo in qualcosa di più profondo.

Nella serie tv di prossima realizzazione Sumire Iwaya sarà interpretata da Noriko Iriyama (Peter no Sōretsu, Akahana no Sensei, qui sotto a destra) e Momo da Jun Shison (Yukiatsu nel live action di Anohana, a sinistra). La serie si comporrà di 16 episodi e della sceneggiatura si sta occupando KogaFumie (Itazura na Kiss2 ~Love in TOKYO).

kimi wa pet sei il mio

sei il mio cucciolo kimi wa pet home

In Italia Sei il mio cucciolo è stato pubblicato qualche anno fa da Star Comics in 14 volumi. QUI trovate la nostra recensione.

Fonte: ANN

Articoli Correlati

Tutte le uscite Panini DC Italia del 7 ottobre 2021, direttamente dal sito Panini; scopriamo insieme le novità della casa...

02/10/2021 •

14:00

Il film animato Belle (La principessa lentigginosa e il drago) e il maestro Mamoru Hosoda (Summer Wars) saranno protagonisti ad...

02/10/2021 •

11:45

Nel 2019 è stato annunciato che Marvel Television avrebbe collaborato con Hulu per produrre quattro serie...

02/10/2021 •

10:00