Con l’avvento nelle sale di Captain America: Civil War, Tom Holland ha debuttato come Spider-Man nel Marvel Cinematic Universe.

Con l’avvento nelle sale di Captain America: Civil War, Tom Holland ha debuttato come Spider-Man nel Marvel Cinematic Universe. Il giovane è il terzo attore a vestire i panni dell’Uomo Ragno, la sesta versione apparsa sul grande schermo negli ultimi quattordici anni. Per questo motivo, il rischio era imbattersi nelle critiche dei fan per la mancata originalità della caratterizzazione.

“Non poteva esserci personaggio più eccitante per noi” afferma Anthony a ComicBook “Era il personaggio preferito di Joe quando era piccolo.”

Prende la parola Joe: “Da piccolo, ero un grande collezionista, ho ancora i fumetti nell’armadio. Ho iniziato a raccoglierli a dieci anni, ho un legame emotivo con questo personaggio.”

Fortunati dunque i registi, che hanno la possibilità di lavorare su dei personaggi tanto amati da piccoli: “La cosa che più amo di lui è la sua vulnerabilità” continua Joe “E’ questo ciò che abbiamo portato in Civil War. E’ un ragazzo con l’acne, impegnato con la scuola e i problemi sentimentali, sul quale grava improvvisamente una grande responsabilità. La cosa è molto importante, perchè non si era mai vista prima una versione del genere, adolescenziale, ed è per questo che abbiamo scelto Tom Holland per il ruolo. Ci serviva qualcuno che portasse tutta la fragilità, il senso dell’umorismo, la voglia di divertirsi e una fiducia incrollabile verso il futuro.

Quando si mette la maschera, è come se ottenesse improvvisamente un po’ di arroganza e fiducia in se stesso. Nelle scene precedenti, quelle con Robert Downey Jr., abbiamo più giocato con le caratteristiche di cui parlavamo prima:  si vede un semplice ragazzo timido che si nasconde in una piccola stanza del Queens. Per noi era fondamentale comunicare queste emozioni, un improvviso tocco di umanità a un personaggio con i poteri, ma anche la maturità di un ragazzo che affronta qualcosa di molto più grande di lui. E’ un po’ la situazione in cui si trovano parecchi ragazzi di New York al giorno d’oggi, senza ovviamente i poteri. Nel costruire Spider-Man in questo film, ci abbiamo veramente messo il cuore.”

(via CB)

telegra_promo_mangaforever_2

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui