10. Takigi O-Noh (Terza settimana di maggio, venerdì e sabato)

Anche durante questo festival, danze, musiche e teatro si fondono per dar vita a uno spettacolo davvero unico: un vero e proprio musical drammatico all’aria aperta.

2

Il festival prende il nome dal takigi: il fuoco a legna che non deve assolutamente mancare sul palcoscenico composto di canne di bambù.

Il fuoco è l’unica fonte di luce e non viene mai spento poiché rappresenta la fiamma che veniva donata al tempio quando veniva santificato.

Il nome noh, invece, indica questo particolare genere di arte teatrale, in cui gli attori non parlano, e si limitano a esprimersi attraverso musiche suonate con flauti, tamburi, e danze. Gli attori, inoltre, celano il proprio volto con le tipiche e inquietantissime maschere tradizionali che rappresentano visi demoniaci.

takigino-770x372

A Kyoto è possibile assistere allo spettacolo all’interno del tempio Heian Jingo, che si trasforma in un vero e proprio teatro all’aperto.

Il tempio è una replica molto fedele all’originale fondato e costruito nel 794, adornato all’entrata dai famosissimi torii rossi, vero simbolo della città di Kyoto.

1 commento

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui