Una spiegazione per la misteriosa pettinatura di Ran in Detective Conan

Pubblicato il 27 Aprile 2016 alle 15:30

Ran è forse un unicorno? Una fanatica del gel? Un appassionato lettore di Detective Conan prova a risolvere il mistero del “cono” di capelli tornando ai primi anni ’90…

Quando in un anime o un manga tutti sfoggiano pettinature improbabili se non fisicamente impossibili il rilevatore di ridicolaggine degli spettatori/lettori si setta automaticamente su un livello di tolleranza altissimo (sospensione dell’incredulità) che permette loro di godersi la storia e i disegni senza essere distratti ogni momento dal pensiero “Ma cos’ha in testa quello?”.

Se però la serie in questione presenta una maggioranza di personaggi dall’aspetto relativamente normale e uno solo con un particolare bizzarro, inspiegabile e inspiegato… le persone inizieranno a farsi delle domande. E questo è il caso di Ran Mori, protagonista femminile di Detective Conan di Gosho Aoyama, e del suo enigmatico “corno” laterale che come le orecchie di Topolino sfida logica e prospettiva:

ran detective conan

Cos’è? Perché è sulla testa dell’adorabile studentessa, fidanzata e braccio destro di Shinichi Kudo/Conan? Anche i produttori dell’anime non sanno bene come gestirlo, e quando per la presentazione di una app dedicata a Detective Conan la modella Rui Kumae ha fatto “ufficialmente” il cosplay del personaggio la soluzione adottata è stata questa:

ran detective conan

L’utente di Twitter e disegnatore Takumi ha deciso di indagare: come si è arrivati al corno? Takumi è andato a riprendere i primi volumi del manga e ha scoperto che Gosho Aoyama, che ha semplificato negli anni il proprio tratto e il modo di disegnare i personaggi, è il primo responsabile della sua esistenza:

ran detective conan

E riguardo alla domanda “perché”? Sempre Takumi ipotizza che la pettinatura sia frutto di una “degenerazione” di quella della popstar Shizuka Kudo, popolarissima nel Giappone dei primi anni ’90 (Detective Conan è del 1994):

Ecco come secondo Takumi apparirebbero i capelli di Ran disegnati in modo più realistico:

Alla progressiva semplificazione di Aoyama hanno aggiunto il carico da 11 gli animatori, ancor più radicali, che hanno smesso del tutto di considerare il ciuffo come dovuto alla partizione dei capelli e lo hanno trattato come un… cono attaccato alla testa della ragazza:

ran detective conan

Una teoria convincente, anche se non è da scartare quella che vede il corno come un’arma sviluppata da Ran per difendersi durante le pericolose indagini a cui prende parte:

ran detective conan

Fonte: Kotaku

Articoli Correlati

Gli effetti devastanti del COVID-19 hanno colpito realtà di ogni tipo, dalla più piccola a quella maggiormente affermata. E in...

03/12/2021 •

08:00

La talentuosa mangaka shojo Keiko Takemiya è attualmente alle prese con un’iniziativa che definire lodevole sarebbe...

03/12/2021 •

07:00

Shaman King sta per tornare su Netflix con nuovi episodi della recente serie anime che adatta dal principio lo shonen manga di...

02/12/2021 •

20:53