Il film è attualmente disponibile nelle sale.

Batman v Superman: Dawn of Justice si prepara a difendere il primo posto al box office per la terza settimana consecutiva ma, come riportato da Bloomberg, gli analisti prevedono un profitto inferiore a quello ottenuto da L’Uomo d’Acciaio.

Costato 250 milioni di dollari, Batman v Superman dovrebbe fruttare alla Warner Bros. un profitto di 278 milioni di dollari, considerato il mercato dell’home video, i diritti televisivi e il merchandise. Una somma inferiore a quella ottenuta da L’Uomo d’Acciaio, pari a 300 milioni di dollari. Per avere lo stesso successo di un film Marvel, che in linea di massima genera un profitto del 44%, Batman v Superman dovrebbe incassare un miliardo e 150 milioni di dollari.

Wade Holden, analista della SNL Kagan, ha dichiarato: “Sono sicuro che ci sarà un po’ di delusione. Probabilmente speravano nei numeri al box-office simili a quelli di Avengers: Age of Ultron visto che Batman v Superman ha i tre più famosi personaggi della DC nello stesso film.”

Costato 250 milioni di dollari, come Batman v Superman, Avengers: Age of Ultron ha incassato un miliardo e 405 milioni di dollari in tutto il mondo.

Matthew Harrigan, analista della Wunderlich Securities, aggiunge: “Sicuramente saranno piuttosto soddisfatti ma non saranno entusiasti.”

Finora il film ha incassato 723 milioni di dollari in tutto il mondo.

Temendo le azioni di un supereroe, rimasto troppo a lungo senza controllo, il formidabile vigilante di Gotham City affronta il più osannato salvatore di Metropolis, mentre il mondo cerca di capire di quale eroe abbia realmente bisogno. E mentre Batman e Superman si dichiarano guerra, improvvisamente una nuova minaccia emerge, mettendo a repentaglio la sopravvivenza del genere umano.

Diretto da Zack Snyder, da un soggetto di David Goyer e una sceneggiatura di Chris Terrio, Batman v Superman – Dawn of Justice vede nel cast Henry Cavill, Ben Affleck, Amy Adams, Jesse Eisenberg, Gal Gadot, Jason Momoa, Diane Lane, Ray Fisher, Tao Okamoto, Callan Mulvey, Holly Hunter, Laurence Fishburne e Jeremy Irons. Il film uscirà il 23 marzo 2016 in Italia.

telegra_promo_mangaforever_2

1 commento

  1. ragazzi miei però che schifezze questi articoli partigiani. Si stanno moltiplicando e sono sempre più patetici. Va bene avere una opinione più o meno marcata per certi prodotti, ma rinnegare evidenza e matematica è diventato ridicolo.
    I numeri e gli incassi sono ottimi, quelli che saranno i finali potrebbero mitigare un pò questo giudizio o esaltarlo. PUNTO! Questi sono dati oggettivi. Arrogarsi il diritto di sapere cosa aveva in mente la WB in produzione mi sembra ridicolo. Come poteva pensare di fare i numeri di Avengers? A parte che non gli è mai riuscita bene una produzione del genere più infantile con i suoi personaggi DC, finendo spesso in flop. Credete possibile che avrebbero ambito a fare simili numeri con un film così lungo, con un tanta violenza e così introspettivo? Credete possibile che a differenza della fotografia del Mago di OZ adottata per gli ultimi mainstream marvel si poteva adottare un taglio così noir? Ci voleva Stanley Kubrik per far comparire un Hulk nel finale che strapazzava Luthor o sostituire il funerale finale con una bella scena di risveglio finale con festino e coca cola?
    E’ ovvio che si è provato a testare un modo diverso di fare questo tipo di cinema ed è palese che i risultati sono stati in linea con le migliori aspettative! Se tutto l’introduzione di WW è stata cosa riuscitissima.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui