Dark Souls III – Anteprima

Pubblicato il 29 Marzo 2016 alle 14:20

Complice l’uscita anticipata in Giappone e l’enorme quantità di video disponibili nei più remoti meandri della rete, ecco che qua sulle pagine di MangaForever arriva una prima anteprima dell’ultima fatica di Hidetaka Miyazaki e della sua From Software.

Ci siamo spoilerati per voi parecchi elementi del gioco, in modo da darvi un’idea generale su cosa possiate aspettarvi da quest’eccellente prodotto del Sol Levante. Non preoccupatevi, nelle righe seguenti non vi saranno anticipazioni di alcun tipo, in modo da lasciare intatta la vostra sorpresa mentre compierete i primi passi nelle terre di Lothric.

Vediamo quindi insieme quali potrebbero essere i punti di forza e le debolezze di quello che è, senza alcuna ombra di dubbio, uno dei titoli più attesi dell’anno.

Di storia e lore in questa anteprima si parlerà ben poco, trattandosi di un terreno piuttosto delicato per gran parte dei fan della serie, desiderosi di approcciare Dark Souls III quasi completamente all’oscuro delle vicende che verranno raccontate all’interno del gioco.

Rispetteremo quindi questa volontà, indicando solamente quelle che sono le linee guida del progetto ideato dal creativo Miyazaki, ormai note anche alle pareti delle nostre case vista l’abbondanza di trailer e filmati di gioco. Il mondo in cui ci ritroveremo catapultati risponde al nome di Lothric, terra maledetta e colma oramai di pericoli e minacce di ogni tipo.

Un continuum spazio temporale connesso con massicce catene ai primi due episodi della saga, una chiusura del cerchio fortemente voluta dal team nipponico per spiegare ciò che fino a qualche mese fa sarebbe sembrato inspiegabile.

Non proseguiremo oltre in questo frangente, lasciando a voi il compito di carpire ed assaporare tutte le geniali trovate inserite in questo nuovo capitolo, anche perché molti elementi sono ancora avvolti dal mistero. Elementi che, peraltro, ricoprono un ruolo fondamentale.

Dark Souls 1

Veniamo dunque a quello che è uno degli aspetti più importanti all’interno della saga ideata ormai alcuni anni fa da From Software, ossia il gameplay, o meglio ancora, le meccaniche di combattimento. Si è detto molto nei mesi passati sulle possibili relazioni tra questo ed i precedenti episodi, sull’importanza e sull’influenza di Bloodborne, arrivando addirittura a paragonare i due titoli.

In realtà, fin dal network stress test dello scorso Ottobre erano facili da notare le enormi differenze che intercorrono tra le due produzioni e le somiglianze che invece Dark Souls III ha con il titolo che ha dato inizio alla saga.

Certo, stiamo parlando ovviamente del primo Dark Souls, ma anche di quel Demon’s Souls, esclusiva Playstation 3, con cui condivide alcuni importanti elementi, primo fra tutti l’hub centrale da cui si può viaggiare tra le varie location. Si tratta di un’importantissima scelta, non priva di punti a favore ma anche di incredibili controversie.

L’implementazione di questo elemento garantisce infatti una notevole varietà di scenari, ognuno con le proprie caratteristiche e le proprie bellissime architetture, e da quanto si è potuto vedere in questi ultimi giorni, il team di sviluppo si è veramente sbizzarito nella creazione di un mondo di gioco sempre affascinante.

Certo è che in questo modo verrà a mancare totalmente l’interconnessione tra le varie aree già vista nel primo capitolo e in Bloodborne, ma si tratta di un fattore che può essere giudicato solamente in maniera soggettiva, basandosi sulle preferenze del singolo giocatore.

Non è soggettiva invece la reintroduzione della barra del mana, annuncio che ha fatto molto discutere anche a distanza di mesi.

Si tratta di un grande ritorno dopo le parentesi dei precedenti capitoli, che promette di aggiungere ulteriore strategia al gioco, dovendo per forza bilanciare l’uso delle fiaschette Estus (una per ricaricare i punti vita, l’altra per ricaricare la barra del mana).

E’ un aggiunta che non può far altro che piacere agli estimatori della saga, ennesima prova dell’attenzione del team di sviluppo nel proporre delle meccaniche sempre più curate e profonde.

Dark Souls 3

Il feeling generale del gioco dà l’impressione di essere molto simile a quello del primo capitolo ed invece molto lontano dall’estrema velocità ed aggressività di Bloodborne.

Ritornano quindi gli elementi che hanno reso celebri i predecessori, come l’incredibile varietà di armi ed armature, le magie e le piromanzie, nonché le ambientazioni fantasy stampate nella memoria di gran parte dei fan.

Non sembra quindi che i timori di molti sulla sua possibile eccessiva somiglianza con l’esclusiva Playstation 4 che ha avvicinato un gran numero di giocatori alla tragica difficoltà delle serie targate From Software siano realmente fondati. Nonostante ciò si può notare che in Dark Souls III vi siano comunque degli elementi ripresi dal titolo uscito ormai un anno fa, primo fra tutti l’implementazione nelle boss-fight di due fasi distinte.

Visionando gran parte dell’ammontare di materiale video disponibile in rete appare infatti chiara la decisione degli sviluppatore di calcare le orme di  Bloodborne almeno in questo senso, rendendo ancora più emozionanti le battaglie con i vari ed incredibili mostri e personaggi presenti nel gioco. E le boss-fight emozionanti lo sono di sicuro, merito di nemici ed ambientazioni a dir poco teatrali.

Come al solito bisogna valutare provando con mano le differenze e la varietà di pattern d’attacco e mosse, ma ad una prima occhiata nonostante in certi momenti si noti un parziale riuso di asset preesistenti, si ha l’ipressione che il lavoro fatto in questo ambito sia non solo molto ma anche incredibilmente curato.

E’ ancora presto per tirare le somme sul nuovo lavoro degli sviluppatori del Sol Levante ed esprimere quindi un giudizio sul capitolo (finale?) di una delle saghe più amate degli ultimi anni, e per questo vi rimandiamo alla recensione in arrivo proprio qui sulle pagine di MangaForever, ma non si può nascondere assolutamente la positiva impressione lasciata dalla prova in occasione dello stress test di alcuni mesi fa e dai vari video che è possibile visionare in internet.

Non è quindi affatto lontana dall’avverarsi la possibilità di trovarsi davanti al Dark Souls definitivo, l’opera magna di un team capace di acquisire notevole esperienza e talento nel corso degli anni. Purtroppo toccherà aspettare il 12 Aprile per poter mettere le mani sul tanto atteso titolo, ma quello che è certo è che la nostra lunga attesa sarà sicuramente ripagata.

Dark Souls 5

Articoli Correlati

Tutte le uscite Panini DC Italia del 21 ottobre 2021, direttamente dal sito Panini; scopriamo insieme le novità della casa...

16/10/2021 •

12:00

ATTENZIONE: L’ARTICOLO CONTIENE SPOILER SU MY HERO ACADEMIA 330. Un pilota risponde alla domanda di Stars and Stripes del...

16/10/2021 •

11:55

Tra le uscite manga Star Comics del 20 Ottobre 2021 troviamo il primo volume di Adou e l’ultimo di Summer Time Rendering....

16/10/2021 •

11:48