Civil War II: i tie-in, le dinamiche tra i personaggi e altri dettagli dal C2E2

Pubblicato il 21 Marzo 2016 alle 10:30

Dalla fiera di Chicago il resoconto su un sostanzioso panel Marvel dedicato al prossimo evento.

Ovviamente il soggetto di molti degli incontri Marvel al C2E2 di Chicago è stata l’imminente (-2 mesi al numero #0 e allo speciale FCBD) Civil War II di David Marquez e B.M: Bendis, che 10 anni dopo quella Mark Millar e Steve McNiven causerà un’altra frattura tra gli eroi della Casa delle Idee. Durante il panel principale gli editor Tom Brevoort, Katie Kubert, Jordan White e gli autori Phil Noto, Nick Spencer e Al Ewing hanno parlato di come sono stati composti gli schieramenti, delle testate regolari e delle miniserie che accompagneranno l’evento e dei personaggi vi prenderanno parte.

Ricordiamo cosa causerà la guerra tra le due fazioni di Capitan Marvel e Iron Man, i cui membri vi abbiamo mostrato QUI: il potere di un nuovo superumano permetterà di individuare chi commetterà un crimine ancora prima che lo faccia. Gli eroi Marvel si divideranno tra chi è deciso a usare i suoi poteri per fermare e punire preventivamente i futuri criminali (fazione di Capitan Marvel), cambiando così a tutti gli effetti il futuro, e chi (Iron Man) crede invece che il naturale susseguirsi degli eventi vada preservato, e che la giustizia vada amministrata solo dopo il crimine.

Per decidere chi si sarebbe schierato con chi, sceneggiatori e editor hanno diviso in due una lavagna e hanno scritto i nomi dei personaggi in una delle due parti cercando di interpretarne le idee. Attenzione però, gli schieramenti non sono scolpiti nella pietra: gli eroi cambieranno idea, metteranno in discussione le loro posizioni e potranno anche cambiare casacca a conflitto in corso.

Studi per Nick Fury Jr. di Declan Shalvey
Studi per Nick Fury Jr. di Declan Shalvey

Sulla “scelta di campo” dei personaggi coinvolti sarà incentrato uno dei tie-in annunciati nell’occasione: Civil War II: Choosing Sides, raccolta antologica scritta da Declan Shalvey (anche alle matita), Brandon Easton, Chad Bowers e Chris Sims che racconterà come alcuni eroi hanno scelto da che parte stare. Alcune delle storie riguarderanno Nick Fury, Night Thrasher, i Power Pack e Jessica Jones.

Civil War II: Choosing Sides, copertina di Jim Cheung
Civil War II: Choosing Sides, copertina di Jim Cheung

Altre miniserie in arrivo a giugno:

  • Civil War II: Gods of War (di Dan Abnett e Luke Ross), in cui Ercole (che sappiamo essere dalla parte di Iron Man) radunerà un manipolo di altri eroi mitologici per avventure simil-Expendables.
  • Civil War II: X-Men (di Cullen Bunn e Andrea Broccardo), che mostrerà come la guerra civile inasprirà il già duro confronto tra mutanti e Inumani.
  • Civil War II: Amazing Spider-Man (di Christos Gage e Travel Foreman), sulla dilemma di Peter Parker al momento della scelta.

Ovviamente l’evento avrà ripercussioni sulle testate dei singoli gruppi/personaggi, come indicano le copertine che vedete in questa pagina (cliccate per ingrandirle). Tra i titoli a cui prestare più attenzione sicuramente Ultimates, dove verranno raccontati in questi mesi i motivi che porteranno Carol Danvers a mettersi a capo della fazione degli “intransigenti”.

A questo proposito, dal pubblico sono arrivate diverse domande sul suo ruolo e su quello di Capitan America/Steve Rogers. Il Cap originale sarà molto importante per la storia e la sua scelta di campo è dettata dalla convinzione (maturata dopo la prima Civil War) che i supereroi non dovrebbero combattere tra di loro.

Sulla scelta di Capitan Marvel come leader opposta a Tony Stark, Brevoort ha raccontato che ovviamente non volevano ripetere lo stesso identico scontro di 10 anni fa (Tony vs Steve) e che Carol faceva parte di un gruppo di candidati che comprendeva nomi come Bruce Banner, Peter Quill o Peter Parker. Il fatto che sia stata scelta dimostra come stia diventando un personaggio importante per la casa editrice, che spera che nei prossimi anni possa essere sullo stesso livello di popolarità di Iron Man e Capitan America.

Riguardo alla cartolina-teaser dell’evento raffigurante il combattimento Iron Man vs Cap/Sam Wilson, Breevort ha confermato che era stata realizzata prima della definizione degli schieramenti, ma che è molto probabilmente vedremo i due scontrarsi. Non sarà un periodo facile per l’ex Falcon, che da quando ha raccolto lo scudo a stelle e strisce ha preso molte decisioni difficili (non ultima quella di porsi dalla parte opposta rispetto al vecchio amico Steve Rogers).

L’executive-editor Marvel si è spinto anche a parlare del finale di Civil War II: lo ha definito un finale inequivocabile, con un vincitore e uno sconfitto chiari e i cui strascichi, continua Brevoort, si faranno sentire negli anni a venire.

Fonte: CBR

Articoli Correlati

L’universo narrativo de Le Bizzarre Avventure di Jojo si espande con il debutto del nuovo spin-off. Il numero 11 della...

18/10/2021 •

20:04

Arcane, la serie animata basata su League of Legends, debutterà su Netflix il 7 Novembre 2021. Riot Games ha annunciato che il...

18/10/2021 •

19:38

Disney ha rinviato la data di uscita di alcuni film dei Marvel Studios e di Indiana Jones 5, che slitta addirittura di un anno...

18/10/2021 •

18:24