WWE Roadblock 2016: i risultati dei match

Pubblicato il 13 Marzo 2016 alle 17:00

Tanto spettacolo ma nessun passaggio di cinture.

La scorsa notte tra il 12 e il 13 Marzo 2016 è passato definitivamente agli archivi, Roadblock 2016, lo show che si svolge annualmente a Toronto (andato in onda in esclusiva sul WWE Network) e che anticipa l’evento più importante dell’anno per la WWE ossia Wrestlemania il quale quest’anno raggiunge l’edizione numero 32.

Lo show era tanto atteso soprattutto per il match clou tra Triple H e Dean Ambrose per il WWE World Heavyweight Championship in possesso del primo dei due wrestler appena citati.

E’ andato in scena anche il match con il titolo di coppia sia del roster principale vedendo il New Day affrontare la League of Nations e sia per il roster di NXT (che prepara gli atleti prima di spedirli nell’olimpo della WWE) tra i The Revival e la stable composta da Enzo Amore e Colin Cassady.

C’è stato spazio anche per la Bestia Brock Lesnar che ha affrontato la Wyatt Family. Ed è sempre un tripudio quando Lesnar appare nello show per mettere in mostra il suo grande talento.

La card è stata poi aggiornata con altri match poco prima dello show di cui (con i relativi risultati) ne parliamo in questo articolo:

TAG TEAM MATCH PER IL WWE TAG TEAM CHAMPIONSHIP:
The New Day (Big E, Kofi Kingston e/o Xavier Woods) (Detentori cintura) VS The League of Nations (Sheamus e King Barrett) – Vincitori: The New Day che mantengono ancora una volta attivo il loro longevo regno titolato.

Nuovo match titolato, nuova vittoria per il New Day che ormai dallo scorso Agosto, riesce a difendere e a rendere saldo il loro regno. Match tutto sommato spettacolare, mosse e contromosse da entrambe le parti, con l’aggiunta dell’intelligenza quasi ironica dei tre campioni che distraendo l’arbitro, riescono a raggiungere il loro obietto e ad aprirsi le porte di Wrestlemania con le due cinture sulle spalle.

SINGLE MATCH:
Chris Jericho VS Jack Swagger – Vincitore: Chris Jericho per sottomissione.

Jericho ormai ha deciso di andare contro tutto e tutti, persino contro i fan, dopo che questi ultimi avevano deciso di supportare il suo ex compagno di team “Aj Styles” e che a Jericho non ha fatto tanto piacere.
Affronta però oggi Jack Swagger e dopo un match quasi del tutto dominato, Jericho vince per sottomissione e al posto di prendersi gli applausi del pubblico canadese, raccoglie solo dei fischi per aver insultato la loro stessa nazione.

TAG TEAM MATCH PER L’NXT TAG TEAM CHAMPIONSHIP:
The Revival (Dash Wilder e Scott Dawson) (Detentori cintura) VS Enzo Amore e Colin Cassady (con Carmella) – Vincitori ed ancora campioni: The Revival.

Accade poche volte che un match di NXT entri nella card di un evento quasi del tutto dedicato al roster principale e quando accade, non può che essere eccezionale. I due tag team, sono dinamici, atletici con un repertorio niente male e nonostate siano sicuramente pronti per approdare nel main roster, i Revival vincono e si riaggiudicano il loro titolo, portando avanti il regno.

SINGLE MATCH PER IL WWE DIVAS CHAMPIONSHIP:
Charlotte (con Ric Flair) (Detentrice cintura) VS Natalya – Vincitrice: Charlotte che mantiene il suo regno da campionessa.

Anche Charlotte riesce a mantenere il regno titolato senza alcun problema. Il suo obiettivo ormai è chiaro: vuole superare quello di Nikki Bella la quale ha il regno più longevo in assoluto e può riuscirci, almeno se riesce a superare il grande passo di Wrestlemania.
La campionessa gestisce bene il match e vince contro una volenterosa Natalya, confermando ancora una volta la sua attitudine da campionessa.

2-ON-1 HANDICAP MATCH:
Brock Lesnar (con Paul Heyman) VS Bray Wyatt e Luke Harper – Vincitore: La Bestia, Brock Lesnar.

Arriva il momento in cui entra in scena la Wyatt Family e il pubblico comincia a saltare di gioia perchè è anche il momento per Brock Lesnar. La folla impazzisce letteralmente cominciando a cantare: “Suplex City”.

Bray Wyatt sottolinea il fatto che Lesnar ha conquistato davvero tutti. Tutti tranne lui e che non potrà mai riuscirci perchè si definisce qualcosa di più di un normale uomo.

Sorprendentemente lo scontro comincia ma Bray Wyatt lascia entrare nella tana del leone, Luke Harper, uno dei membri della sua famiglia, e nonostante la sua atleticità e i vari tentativi al fine di trovare vantaggio, Lesnar si libera dalle catene e comincia a tracciare il territorio che lo porterà alla vittoria. Calci, pugni, tanti Suplex e per finire una F5 per aggiudicarsi e vincere il match sotto gli occhi di un Bray Wyatt che non ha nemmeno il coraggio di entrare nel ring ma di battere in ritirata tornando nel backstage.

SINGLE MATCH:
Sami Zayn VS Stardust – Vincitore: Sami Zayn.

Debutta da poco nel main roster e subito Sami Zayn dimostra di avere tanta qualità nel suo repertorio per affrontare i grandi della federazione della WWE. Il suo obiettivo è adesso quello di mettere i bastoni fra le ruote al suo ex migliore amico Kevin Owens e magari puntare al titolo Intercontinentale che è in possesso proprio di quest’ultimo.
Nel match è abile, scaltro e molto capace, incassa bene i colpi e reagisce, infatti vince e si aggiudica – soprattutto – l’apprezzamento dei tanti spettatori di Toronto.

SINGLE MATCH PER IL WWE WORLD HEAVYWEIGHT CHAMPIONSHIP:
Triple H (Detentore cintura) VS Dean Ambrose – Vincitore: Triple H e ancora campione.

Eccoci arrivati al main event di Roadblock e non poteva essere che spettacolare e memorabile.
Il primo a fare l’ingresso è Triple H sulle note della canzone “The Game” dei Motorhead e successivamente entra Dean Ambrose il suo sfidante e il pubblico va in visibilio dall’inizio alla fine del match.

Dean Ambrose sfrutta la sua attitudine da folle e da uomo sarcastico quale è perciò attira il suo avversario prendendolo in giro e schernendolo, facendolo arrabbiare psicologicamente.

Da una parte è producente far arrabbiare l’avversario ma quest’ultimo è Triple H, quattordici volte campione del mondo. Infatti comincia a prendere le redini della situazione ed eseguire mosse su mosse violente ai danni di Ambrose.

Tuttavia Ambrose è un genio ad incassare i colpi e non ha problemi a rimettersi in piedi e a far vedere di che pasta è fatto. Per cinque minuti comanda il match e riesce persino a schienare Triple H ma l’arbitro non convalida la vittoria perchè crede che al momento del terzo conteggio, il suo avversario si sia divincolato. Praticamente, Dean Ambrose aveva virtualmente vinto.

Triple H si rialza, evita persino la collisione sul tavolo dei commentatori e dopo una serie di mosse e contromosse, anche con l’ausilio della troppa foga di vendetta da parte di Ambrose, Triple H lo blocca, lo gestisce, lo fa suo e poi lo schiena dopo aver eseguito un perfetto Pedigree. La sua finisher. Avrebbe meritato tuttavia Ambrose la vittoria.

Tanto così... e sarebbe stato Ambrose il nuovo campione.
Tanto così… e sarebbe stato Ambrose il nuovo campione.

Con questa vittoria, il dado è tratto. Triple H mantiene il suo regno da campione del mondo dei pesi massimi WWE e la sua prossima tappa è il main event di Wrestlemania dove difenderà il titolo contro Roman Reigns il prossimo 3 Aprile 2016.

Tuttavia con Roadblock, il pubblico ha fatto soprattutto notare il suo apprezzamento per Dean Ambrose. Quest’ultimo è senz’altro il più acclamato e chissà se sulla base di questo e se sulla base dei risultati, qualcosa cambierà prima di Wrestlemania. Staremo a vedere.

Senza dubbio, quasi certamente l’opportunità di vincere la cintura massima per Ambrose non sembra essere così tanto lontana.

TAGS

Articoli Correlati

Netflix Geeked, il profilo twitter ufficiale del servizio streaming dedicato alle produzioni di genere, ha pubblicato un recap...

30/11/2021 •

19:21

E’ arrivato quel periodo dell’anno (ovvero quello natalizio) che ha portato con sé la serie Marvel delle Feste:...

30/11/2021 •

18:42

Shaman King Funbari Chronicle è il primo gioco per smartphone basato sul più recente anime che sta adattando il manga originale...

30/11/2021 •

16:41