La scorsa domenica notte, in quel di Cleveland, (Ohio) al Quicken Loans Arena è andato in scena,”Fastlane”, il secondo pay per view dell’anno della WWE che precede e prepara gli atleti con i loro feud all’evento più importante dell’anno, ossia Wrestlemania che quest’anno raggiunge l’edizione numero 32.
Ecco dunque i match e i risultati di Fastlane:

Kickoff Match per il WWE UNITED STATES CHAMPIONSHIP:
Kalisto (Detentore cintura) VS Alberto Del Rio. Vincitore: Kalisto.

Il match in questione era un “two out of three falls match” nel quale bisogna schienare, sottomettere o far contare fuori l’avversario dall’arbitro per 2 volte.

E’ stato un match molto godibile, nel quale si è messo in mostra lo spettacolo delle tecniche di entrambi i lottatori messicani.
Kalisto ha dovuto fare nuovamente i conti con il fisico statuario e prorompente di Del Rio a discapito della statura e della fisicità per nulla alla pari di Del Rio mentre quest’ultimo, con la velocità e la dinamicità del suo avversario.
Il match è terminato per un 2-1 a favore di Kalisto che mantiene il titolo e il secondo regno da campione degli Stati Uniti.

Tutti adesso si chiedono chi sarà il prossimo avversario di Kalisto, magari un prossimo membro della League of Nations? Vedremo, le sorprese non mancheranno.

Tag Team Match: Becky Lynch e Sasha Banks VS Naomi e Tamina.
Match non titolato
Vincitrici
: Becky Lynch e Sasha Banks.

The Boss” Sasha Banks, dopo aver abbandonato il Team BAD, composto da Naomi e Tamina, si ritrova contro le sue precedenti compagne di squadra ma adesso a prendere il posto tra le sue fila, ci pensa Becky Lynch, l’atleta irlandese che per un periodo ha militato in contemporanea con la Banks nel roster di NXT.

Il match risulta essere molto ben tecnico e pieno di spettacolari azioni da parte delle quattro Divas il quale tuttavia dà la vittoria alle due ex atlete di NXT, Banks e Lynch, sottomettendo contemporaneamente, le loro due avversarie.

Dopo questo match, però, le due vincitrici, in particolare la Banks, hanno sottolineato a più riprese che non sono in tag team e alleate anche perchè a detta della “Boss”, ha dei piani importanti per l’evento di Wrestlemania e al top, c’è posto solo per una persona.

MATCH PER IL WWE INTERCONTINENTAL CHAMPIONSHIP:
Kevin Owens (Detentore cintura) VS Dolph Ziggler.
Vincitore: Kevin Owens.

Match classico quello tra i due wrestler appena citati. Un match nel quale le due parti si sono equivalse, quasi sempre.

Il feud tra le due superstar, si era aperto qualche settimana prima durante le puntate di Raw nelle quali Ziggler, aveva anche battuto Owens, due volte consecutivamente.

Combattimento spumeggiante e senza esclusioni di colpi. Di certo Owens non è abitutato ad escluderne e dopo una serie di “super kick” sia da una parte che dall’altra, il fisico abbondante e massiccio di Owens ha la meglio sull’agilità di Ziggler il quale viene schienato a seguito di una Pop-Up Powerbomb.

Meritata la vittoria di Owens, uno dei wrestler che al momento spicca visto il numero alto degli infortunati nel main roster, quindi ha tutta le capacità di poter difendere il titolo al Wrestlemania.

SIX-MAN TAG TEAM MATCH: Big Show, Kane e Ryback Vs The Wyatt Family (Luke Harper, Erick Rowan e Braun Strowman) (con Bray Wyatt).
MATCH NON TITOLATO
Vincitori: Big Show, Kane e Ryback.

Bray Wyatt e i suoi fratelli si definiscono le nuove divinità e hanno intenzione di sconfiggere i Titani esattamente come accadde durante la guerra tra Dei e Titani nell’antica Grecia.
Sulla loro strada si mettono però Big Show, Kane e Ryback e dopo uno scontro violento per via della stazza imponente di tutte e sei le superstar, i Titani, sconfiggono le nuove divinità con uno schienamento di Ryback ai danni di Luke Harper.

Match non necessariamente importante per questo evento ma al tempo stesso godibile.

Match per il WWE DIVAS CHAMPIONSHIP:
Charlotte (detentrice del titolo) (con Ric Flair) VS Brie Bella.
Vincitrice: Charlotte.

La campionessa delle Divas, Charlotte non ha eguali e porta avanti il suo regno vincendo ogni match, ppv dopo ppv.
Niente da stupirsi almeno in teoria, è geneticamente superiore, essendo dopo tutto, la figlia del grande Ric Flair.

Tuttavia, sulla strada della campionessa, si antepone, Brie Bella, sorella gemella della precedente Divas Champion: Nikki Bella e moglie dell’ex wrestler appena ritiratosi, Daniel Bryan e in nome di queste due persone che ama, promette di vincere la cintura.

Lo scontro appena comincia, si accende ma si nota subito la differenza di forza tra le due Divas e dopo una decina di minuti di match, nonostante gli YES Kick e la Brie Mode da parte di “Bella”, nel momento in cui ne ha l’occasione, Charlotte esegue la Figure Eight su Brie e la Flair, vincendo per sottomissione, mantiene il regno solido che sta costruendo.

Tuttavia, un passaggio di consegne, o di cintura, in questo caso, sarebbe l’ideale per smuovere le acque nella sezione femminile.

Match singolo non titolato: AJ Styles VS Chris Jericho.
Vincitore: AJ Styles.

Questo è stato il match più bello della serata, escluso il main event, in termini di sorprese e performance.

AJ Styles ha debuttato in WWE durante la Royal Rumble del Gennaio scorso e subito si è fatto notare per quel che è, ossia un bravissimo performer, in altre parole, un fenomeno proprio come si fa chiamare.

Tuttavia non ha vinto la rissa reale ma Chris Jericho ha subito colto il suo talento e lo ha sfidato al Raw successivo, perdendo e facendo guadagnare a Styles, la prima vittoria al debutto.
Successivamente a Smack Down si è tenuto il rematch e Jericho ha vinto, così hanno stipulato per Fastlane, lo scontro decisivo.

Il match quindi si trasforma in uno show puro, bello, pulito, professionistico. I fan gridavano a gran voce i nomi dei due sfidanti. Dopo una serie di mosse e contromosse davvero pesanti, Styles finalmente mostra in live la sua finisher chiamata: “Styles Clash” ma Jericho sfugge allo schienamento, perdendo tuttavia per sottomissione.

Subito dopo i festeggiamenti di AJ, il suo avversario Jericho, gli stringe la mano in segno di rispetto e di riconoscimento e stavolta ammette che ha davvero un futuro roseo in WWE, tanto che potrebbe aspirare alla cintura di campione del mondo dei pesi massimi.

Match singolo non titolato: Curtis Axel (con Heath Slater, Adam Rose e Bo Dallas) VS R-Truth.
Vincitore: Curtis Axel (con Heath Slater, Adam Rose e Bo Dallas).

Match inutile, non era previsto nemmeno nella card del pay per view e poteva senz’altro essere inserito come kick-off al posto del match per il WWE US Championship.

TRIPLE THREAT MATCH PER DETERMINARE IL CONTENDENTE N°1 PER IL WWE WORLD HEAVYWEIGHT CHAMPIONSHIP: Roman Reigns VS Dean Ambrose VS Brock Lesnar (Con Paul Heyman).
Vincitore: Roman Reigns.

Ed eccoci arrivati al main event tanto atteso del PPV.
In questo match si sfidavano i due fratelli d’armi Roman Reigns, Dean Ambrose e Brock Lesnar per determinare il contendente numero 1 per la cintura di campione del mondo. Il vincitore, ossia Reigns, sfiderà a Wrestlemania 32, Triple H che è attualmente il campione del mondo dopo aver vinto la Royal Rumble di Gennaio.

A dare più sapore a questo match, ci pensa la bestia, Brock Lesnar che a match cominciato, domina con una serie di Suplex, i due ex alleati dello Shield e sembra già avere la vittoria in tasca ma questi ultimi mettono insieme le forze e fanno collassare Lesnar su due tavoli dei commentatori. In più durante la seconda volta, lo “seppelliscono” con i resti del tavolo distrutto.

Roman Reigns e il WWE WHC Triple H.
Roman Reigns e il WWE WHC Triple H.

Adesso Reigns ed Ambrose possono giocarsela ma nessuno dei due sembra davvero prevalere sull’altro, fino a che la Bestia non ritorna sul ring ed esegue un Suplex City su entrambi i contendenti. Saggiamente Dean Ambrose, va via dal ring ma Lesnar esegue la Kimura Lock su Reigns e quest’ultimi, successivamente, vengono letteralmente colpiti da una serie di sediate da parte di Ambrose. Essendo un Triple Threat Match, le squalifiche non sono valide.

Infine, quando Ambrose, sembrava essere vicino alla vittoria, Reigns si riprende prontamente e dopo aver eseguito una Spear, sul Lunatic Fringe, mette a nanna tutti e si aggiudica il main event di Wrestlemania contro Triple H con tanto di applausi da quest’ultimo alla fine dello show.
Il match ha dato sicuramente vita ad uno spettacolo godibilissimo, costringendo alle superstar a dare il meglio del loro repertorio.

Fastlane non è mai uno show attesissimo dai fan anche se è importante per la preparazione a Wrestlemania, infatti questo è anche il caso di quest’ultima edizione.

Il contendente numero 1, Reigns era scontato da un po’ di tempo ma i fan speravano tuttavia non fosse lui il vincitore del main event, tanto è vero che dopo la sua vittoria, è venuta fuori una bordata di fischi da parte della gente lì presente.
La WWE deve di certo tenere presente questa considerazione, in quanto può subire dei cali di profitti in poco tempo ma questo chiaramente è tutto da vedere.

Adesso, avventuriamoci nella strada per Wrestlemania e scopriamo cosa ci aspetta.

telegra_promo_mangaforever_2

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui