L’eroina resa celebre da Lucy Lawless avrà una nuova interprete.

Intervistato da iO9, Javier Grillo-Marxuach, produttore esecutivo della nuova serie tv revival di Xena – Principessa Guerriera per la NBC e sceneggiatore del pilot, ha spiegato: “Voglio rimescolare un po’ il canone. La storia sarà più serializzata, quindi sarà molto diverso sul piano formale. I personaggi occuperanno lo stesso spazio tematico dell’originale, le loro back-story saranno diverse, la loro moralità sarà modificata così avremo lunghi archi narrativi che collegheranno i vari episodi. Bisogna mantenere un equilibrio delicato: bisogna accontentare i fan della vecchia serie ed attirare il nuovo pubblico che, forse, conosce appena il nome dello show. Serve una storia che trascini il pubblico a prescindere dal quadro di riferimento ed ho insistito molto sul raccontare una storia epica che sia gradevole ma che presenti anche l’eredità dei personaggi originali per dare senso alla storia nella sua totalità.”

“Mi hanno chiesto se Xena avrà il Chakram ed ovviamente l’avrà. C’è molta attenzione su alcuni elementi pulp come il gonnellino di Olimpia, la minigonna di pelle di Xena e la capacità di Callisto di sfidare la gravità. Nell’era di Brienne di Tarth è difficile per me pensare che Xena e i suoi compagni possano affrontare queste sfide con un abbigliamento così insufficiente. Credo che avremo lunghe discussioni su come inserire questi elementi senza stravolgere Xena. Alcuni elementi sono intoccabili: il Chakram e il bastone, l’ambizione di Olimpia di diventare un aedo e, soprattutto, Xena e Olimpia devono essere compagne.”

“Lucy Lawless e Renee O’Connor non interpreteranno Xena e Olimpia. Questo ha già fatto arrabbiare molta gente. La questione reboot contro revival è molto rilevante ora che X-Files e Star Wars sono stati rivitalizzati con il cast originale. E lo zoccolo duro dei fan vuole gli attori originali. Mi piacciono quegli attori come mi piace Shatner nel ruolo di Kirk, Connery nel ruolo di Bond e Lynda Carter nel ruolo di Diana Prince. Allora perché dev’essere un reboot e non un prosieguo? La risposta è che il reboot non ripudia la serie classica ma la completa.”

telegra_promo_mangaforever_2

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui