200 fortunati potranno testare un mondo virtuale in cui controlleranno i propri avatar con tutto il corpo: è il progetto Sword Art Online the Beginning.

Sword Art Online, l’anime di enorme successo tratto di una serie di light novel in cui gli utenti di un videogame di massa fantasy a base di realtà virtuale rimangono intrappolati nel gioco rischiando la vita, ha ispirato un progetto del colosso della tecnologi IBM, che proverà a realizzare un mondo virtuale in cui i videogiocatori potranno muovere i personaggi usando il proprio corpo me un controller.

Lo Sword Art Online the Beginning Project verrà testato a Tokyo tra il 18 e il 20 marzo, e la IBM è alla ricerca di 200 volontari (il sito del progetto è solo in giapponese) che indosseranno i visori VR e si immergeranno nella realtà virtuale creata grazie ai sistemi di cloud (SoftLayer) e di cognitive computing della multinazionale tecnologica.

rai 4 sword art online

La IBM non ha ancora precisato, e questo ci rende abbastanza sospettosi, se alla morte del personaggio virtuale morirà anche il videogiocatore come accade in SAO.

Fonte: Kotaku

telegra_promo_mangaforever_2

1 commento

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui