In pochi mesi avrebbe fatto migliaia di chiamate alle forze dell’ordine affermando di essere il ladro creato da Monkey Punch.

Non si può negare che a Lupin III piaccia stuzzicare il buon vecchio ispettore Zenigata, ma sicuramente la sua etica da furfante gentiluomo non gli avrebbe mai permesso di fare ciò che un suo sedicente ammiratore ha fatto per mesi alla polizia giapponese.

Un uomo di 52 anni di Fukuoka ha infatti chiamato, a ogni ora del giorno e della notte e per diversi mesi, il numero della Polizia di Hakata (una delle circoscrizioni di Fukuoka) per causare allarme con false emergenze o per insultare e minacciare i poliziotti con frasi come “Siete tutti stupidi” e “Guardatevi le spalle”, presentandosi come Lupin. Il triste emulo del ladro dalla giacca colorata è arrivato a fare 246 chiamate in soli 12 giorni a inizio febbraio.

lupin
Ua ricostruzione dell’arresto

Questo exploit gli è però costato caro e il 19 febbraio la polizia lo ha rintracciato e arrestato per intralcio alla giustizia. L’uomo con una dichiarazione ha mostrato piccolissimi indizi di pentimento, se non altro per i suoi metodi: “Ci sono un sacco di cose che voglio dire alla polizia, ma forse ho esagerato con gli insulti”.

Fonte: ANN

telegra_promo_mangaforever_2

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui