Cinque appuntamenti in edicola questa settimana per i lettori Bonelli.

La settimana Bonelli si apre martedì 9 febbraio con l’arrivo in edicola del Dylan Dog Color Fest numero 16. La collana inaugura la sua nuova formula trimestrale e offre ai lettori tre storie: “Sir Bone – Abiti su misura”, “Grick Grick” e “Claustrophobia”. La prima ha soggetto, sceneggiatura, disegni e colori di Ausonia e racconta di come Dylan apra l’armadio e scopra che i suoi vestiti, composti di carne, si stanno decomponendo. Meno male che, come tutti gli anni, arriva la signorina Claretta a portarlo nell’oscuro antro dove vengono appositamente fabbricati. “Grick Grick” ha invece soggetto, sceneggiatura, disegni e colori di Marco Galli. Un demone sovrappeso e incapace di muoversi è misteriosamente finito nello studio dell’Indagatore dell’Incubo. Come fare a liberarsene al più presto, dato che il mantenimento dell’incredibile creatura sta costando caro a Dylan? Infine, “Claustrophobia” ha soggetto, sceneggiatura, disegni e colori di Aka B. Qualcuno ha fatto finire l’Inquilino di Craven Road in un profondo pozzo situato nel mezzo di un bosco, dal quale non c’è possibilità di fuga. Dylan deve tornare indietro con la memoria per capire chi sia stato a imprigionarlo in quel remoto buco. L’intero volume ha copertina di Arturo Lauria.Dylan Dog Color Fest 16

I poteri e l’esercito de “il Buio” seminano morte e distruzione ai confini del deserto del Vahcondar in Dragonero numero 33, “L’ultima difesa”. Il mensile è atteso in edicola il 10 del mese con soggetto di Stefano Vietti, sceneggiatura dello stesso Vietti, disegni di Giancarlo Olivares e copertina di Giuseppe Matteoni. Un negromante che si fa chiamare “il Buio”, giunto dai territori esterni all’Impero, ha iniziato a seminare morte e distruzione tra i villaggi sui confini del deserto del Vahcondar, con il suo esercito di Orchi, Ghoul e Giganti. Dragonero e Gmor vengono aggregati a una spedizione di cavalieri candaryani, inviata per porre fine alla minaccia. La missione si rivelerà più complicata e pericolosa del previsto: “il Buio” dispone infatti di terribili, oscuri poteri che fanno di lui un avversario letale anche per Dragonero e la sua spada.Dragonero 33

Un piccolo drago ritrovato a New York porta il Detective dell’Impossibile sulle tracce degli antichi Aztechi in “Quetzalcoatl”, il numero 343 della collana bimestrale di Martin Mystère. In arrivo giovedì 11, racconta di come nel corso di un’azione contro il traffico degli animali esotici viene rinvenuto un piccolo drago conservato sotto spirito, che, dopo attente analisi, risulta non essere frutto di un trucco. Su richiesta dell’ispettore Travis, il BVZM cerca di determinare la provenienza dell’incredibile animale. È l’inizio di un’avventura che porta il Detective dell’Impossibile e Java fino in Messico, alla ricerca di un personaggio che forse non era solo leggendario: Quetzalcoatl, il “serpente piumato” degli antichi Aztechi. Lì, il Nostro incontrerà una vecchia conoscenza interessata per altri motivi ai cosiddetti “animali fantastici”. La storia è firmata da Sergio Badino per i testi, Giovanni Romanini per i disegni e Giancarlo Alessandrini per la copertina.Matin Mystère 343

Un dibattimento cruciale per l’avvocato più celebre della Storia, Marco Tullio Cicerone, invece, sarà offerto ai lettori nell’albo numero 41 de Le Storie, “Atto d’accusa”. Il mensile è in arrivo il 12 del mese con soggetto e sceneggiatura di Giuseppe De Nardo, disegni di Giuliano Piccininno e copertina di Aldo Di Gennaro. Siamo in Italia, nel 69 avanti Cristo. Il potente Verre soffoca la provincia romana di Sicilia in una stretta crudele, fatta di ladrocinio, iniquità e omicidio. Il solo che abbia il coraggio di sfidarlo apertamente, in un pubblico tribunale, è il senatore Marco Tullio Cicerone, ma per sconfiggerlo ha bisogno di un testimone-chiave che rischia di essere ucciso. Per l’avvocato più celebre della storia è un processo cruciale, una sfida all’ultima astuzia contro un avversario temibile e spietato.Le Storie 41

Sul fronte delle ristampe appuntamento sabato 13 con “All’ombra del Vulcano”, numero 237 di Dylan Dog Collezione Book. Dylan e Groucho sbarcano in Islanda: hanno deciso di seguire Kristin fino a Draganfiördur per risolvere un enigma. Anni prima, infatti, i genitori della ragazza, durante una spedizione paleo-archeologica, avevano trovato testimonianze di vita in Islanda precedente alla colonizzazione vichinga. Dai loro scavi nella parete del vulcano Wallhafell avevano riportato una cassa dal contenuto misterioso. Forse la cassa rinchiudeva l’ultimo rappresentante dell’huldfòlk, “il popolo nascosto” delle leggende, e forse, anni dopo, quest’essere si è risvegliato con la voglia di saziare il suo appetito omicida. Il mensile, uscito originariamente nel giugno 2006, ha soggetto e sceneggiatura di Pasquale Ruju, disegni di Ugolino Cossu e copertina di Angelo Stano.Dylan Dog Collezione Book 237

telegra_promo_mangaforever_2

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui