Dopo tanta attesa ci ha finalmente raggiunti l’ultima incarnazione della celebre e riuscita serie di Naruto, ispirata al manga di Masashi Kishimoto pubblicato in Giappone dal “lontano” 1999 al 2014.

Il titolo, sviluppato, come di consueto da CyberConnect2 e pubblicato da Bandai Namco, ci è stato presentato come il progetto più ambizioso mai creato attorno all’eroe del Villaggio della Foglia;  saranno riusciti  a raggiungere questo grande obiettivo, offrendo alla saga una degna conclusione? Scopriamolo insieme.

Innanzitutto, va tenuto ben presente che, questo ultimo e attesissimo capitolo, a differenza dei precedenti, è il primo a fare il suo debutto esclusivo sull’attuale generazione di console (PS4 e Xbox One, oltre che su PC), potendo così contare su un hardware decisamente più performante.

Compra: Naruto Ultimate Ninja Storm 4 – PlayStation 4

Partiamo dall’analisi dall’aspetto grafico, che contraddistingue il titolo: ci troviamo davanti ad un eccelso utilizzo della tecnica del cel-shading, grazie alla quale i personaggi e gli scenari rievocano e riproducono le fattezze dell’anime, in certi frangenti riuscendo a fare anche meglio, facendoci dimenticare di avere un pad tra le mani.

Decisamente riusciti e convincenti ci risultano gli effetti particellari e di luce delle diverse tecniche elementali, in particolar modo quelle più dinamiche, ovvero acqua e fuoco.

A sostegno della nostra tesi vi è il sottile e quasi impercettibile passaggio dai combattimenti alle eccelse scene di intermezzo, realizzate col motore di gioco, che avviene in modo del tutto disinvolto.

Naruto Shippuden Ultimate Ninja Storm 4 7

La storia, giocabile nell’apposita modalità, riprende gli avvenimenti nel pieno della quarta guerra mondiale ninja, riallacciandosi, dunque, al definitivo epilogo del manga (non di certo la frazione più apprezzata dai fan), al quale è davvero fedele nella ricostruzione delle scene e nei dialoghi, tuttavia rimanendo piuttosto vaga e sintetica sugli aspetti più aspetti più dettagliati, scelta dovuta, con ogni probabilità, per non sostituirsi all’opera originale di fronte al gran numero di lettori che non hanno avuto ancora modo di terminarla.

Tutto l’arco narrativo, come era lecito aspettarsi, alterna i combattimenti, fulcro del picchiaduro a delle lunghe ma curate cutscene, contraddistinte da un ritmo, che tende a spezzarsi in più di un’occasione.

Ad ogni modo, il lavoro tecnico svolto da CyberConnect2 non è sicuramente da sottovalutare: presentandoci un roster iniziale di oltre 100 personaggi (comprese le varie versioni e trasformazioni ) disponibili in ben 40 scenari, la software house è riuscita a caratterizzare ottimamente ognuno di essi, restituendo il giusto feedback, ogni qualvolta si controlla un determinato ninja, in base alle sue abilità e caratteristiche.

In ciascun duello è fondamentale alternare l’utilizzo della sostituzione (tramite il dorsale sinistro) per le schivate all’ultimo istante, alle varie combo corpo a corpo assieme alle spettacolari tecniche chakra (i jutsu), che costituiscono la chiave per vincere il match.

Anche il frame rate rimane il più delle volte stabile, attorno ai 30 fotogrammi al secondo, con qualche lieve calo nelle situazioni più concitate e francamente non si avverte la necessità di un aggiornamento di immagine più frequente.

Una notevole innovazione è la possibilità di richiedere il supporto di 1 o 2 ninja a scelta, da affiancare a quello in campo, che oltre a sferrare brevi attacchi ed dare una mano nell’accumulazione del chakra, potranno sostituirsi al proprio compagno in qualsiasi momento: una vera e propria boccata d’aria fresca per il combat system, anche se rispetto al capitolo precedente non ha conosciuto clamorosi stravolgimenti.

Sicuramente tra le caratteristiche, che abbiamo apprezzato parecchio, ritroviamo la combinazione del tipo di mossa con l’ambiente circostante, ad esempio il fulmine sull’acqua ed il “realismo” che si riscontra nel deterioramento degli abiti dopo aver accusato un certo quantitativo di danni.

Gli svariati quick time event (QTE), che popolano le diverse scene invece che rivelarsi frustranti o troppo invadenti si adattano perfettamente alla situazione, dando il via a spettacolari combinazioni interattive.

Ci sentiamo di spezzare anche più una lancia in favore delle modalità scontro libero (il classico incontro “amichevole”) ed avventura; quest’ultima prevede un semplice ma curato free roaming tra i vari villaggi ninja ed i luoghi più rappresentativi dell’intera serie, grazie al quale potremo portare a compimento semplici quest, ripercorrendo tramite i ricordi gli scontri che hanno caratterizzato il cammino del ninja di Konoha.

È molto rilevante sapere che le sue vicende sono temporalmente collocate successivamente alla guerra, richiamando gli eventi del film The Last: Naruto The Movie, per questo consigliamo vivamente di dare precedenza alla storia vera e propria, per non incappare in pericolosi spoiler.

Una pecca piuttosto clamorosa, che ci ha fatto davvero storcere il naso la presenta la modalità online, che nonostante offra la possibilità di partecipare a interessanti eventi a tempo limitato, mostra parecchi limiti durante gli scontri con ampi lag divenendo a volte ingiocabile, persino affrontando un avversario geograficamente non troppo distante, come nel nostro stesso paese.

Compra: Naruto Ultimate Ninja Storm 4 – PlayStation 4

Ciò è dovuto alla probabile carenza di lavoro sul netcode, necessaria a rendere giustizia a quest’ultima, ma non meno importante modalità. Gradiremmo davvero un miglioramento, tramite un futuro aggiornamento, di questa importante feature, in quanto il sistema di scelta dell’avversario in carne ed ossa, con il quale scontrarsi, sembra già ben collaudato.

In definitiva quello che abbiamo provato è uno dei migliori videogiochi ispirati a manga o anime che abbia mai visto luce. Seppur con qualche pecca come la scarsa attenzione dedicata alla modalità online, l’eccessiva lunghezza dei filmati o la buona ma non straordinaria cura di alcuni scenari, questo rimane un ottimo titolo, che conferisce alla serie Ninja Storm un degno epilogo portandola ancora più in alto, confermandosi un must per tutti gli appassionati e consigliatissimo anche a chi le si avvicina per la prima volta.

telegra_promo_mangaforever_2

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui