Ai Yazawa ha dichiarato alla rivista Jishin della Kobunsha di essere stata dimessa ai primi di Aprile dall’ospedale in cui stava ricevendo cure per la malattia che da mesi la tiene lontana dal tavolo da disegno.
La mangaka ha aggiunto che non ha più ripreso in mano un pennino da quando si è ammalata e che al momento non è in grado di dire quando e se ricomincerà a lavorare sulla sua serie più conosciuta.

Nana è pubblicato in Italia da Panini in due edizioni, una in formato sottiletta e una collection, che hanno presentato tutto il materiale attualmente disponibile in Giappone (21 volumi).

La trasposizione animata, invece, è curata da Dynit in dvd, mentre One Movie ha distribuito due film live.

telegra_promo_mangaforever_2

10 Commenti

  1. Boh!:
    Speriamo…. se non si perde in troppi fronzoli lo potrebbe finire abbastanza velocemente! In ogni caso le notizie non sono confortantissime!  

    Ma almeno lei ha una scusante seria, a dispetto di chi disegna spadoni, canne da pesca o assurdità bibliche. ^_^

  2. Però Nana dovrebbe avviarsi ad una fine, soprattutto perchè ormai ha espresso tutto il suo potenziale e dilungarsi troppo rovinerebbe una trama, a mio avviso, fantastica…la cosa preoccupante è che questo manga è il secondo più venduto in Giappone dopo OP, perciò spero che l’editore non voglia allungarlo troppo, anche perchè quando uscirà il nuovo volume farà sfracelli

  3. Nagatobimaru:
    Ma almeno lei ha una scusante seria, a dispetto di chi disegna spadoni, canne da pesca o assurdità bibliche. ^_^  

    Sì sì per carità, ma tutto ciò non mi solleva comunque dal dispiacere della sua interruzione e della sua (eventuale) mancanza di finale…

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui