Deadpool: Ryan Reynold commenta il divieto ai minori e la possibilità del taglio delle scene violente

4
Sul web è scattata una petizione per far tagliare le scene vietate ai minori di Deadpool, in modo da rendere il film visibile a tutti. Dopo il secco no della 20th Century Fox, arriva il commento di Ryan Reynolds.

Poco dopo aver annunciato il divieto di visione di Deadpool ai minori, è  partita sul web una petizione per far tagliare le scene violente dal film e renderlo quindi visibile ad i fan di tutte le età. La 20th Century Fox ha però subito chiarito la situazione dichiarando che il taglio delle scene non sarebbe possibile, poiché il film diventerebbe troppo corto e perderebbe troppo dal punto di vista narrativo e di effetti speciali. La stessa risposta è stata data alla Cina (che aveva effettuato la stessa richiesta, anche se non solo per tutelare i minori) la quale ha direttamente bandito il film.

In merito alla questione della petizione, è intervenuto anche l’attore protagonista Ryan Reynolds, che si allinea alle dichiarazioni fatte dalla 20th Century Fox: “Purtroppo non è possibile venire incontro a questa richiesta. Lo avete visto insomma, i tagli sarebbero troppi e la pellicola non sarebbe più la stessa. E’ successo qualcosa di simile a me, quando volevo andare a vedere nove settimane e mezzo ad 8 anni e non potevo, ma mia mamma non ha fatto una petizione! Penso comunque che tutte queste mamme sono splendide, ma spero che nessuno  si arrabbi se non ci sarà nessun taglio, perché alla fine è giusto così”

Condividete la scelta dei produttori e le dichiarazioni di Reynolds o pensate che sarebbe stato giusto rendere il prodotto accessibile a tutti?

“Basato su uno dei più anticonformisti degli anti-eroi della Marvel, Deadpool racconta le origini di Wade Wilson, ex membro delle Forze Speciali diventato mercenario, il quale, dopo essere stato sottoposto a un esperimento non autorizzato che gli conferisci, tra gli altri, il potere di guarigione veloce, decide di creare il suo alter ego Deadpool. Dotato di nuove capacità e di un macabro senso dell’umorismo, Deadpool inizia la caccia all’uomo che ha quasi distrutto la sua vita.”

Deadpool uscirà nelle sale italiane l’11 febbraio 2016.

(via CB)

telegra_promo_mangaforever_2

4 Commenti

  1. Tutte caxxate, cosa serve vietare ai minori di 18 anni, perché da quell’età in giù partirà il divieto immagino, quando una volta si guardava i film horror a 8/9, almeno per me.
    Stanno la a censurare un film che oltretutto fa anche ridere, con tutto quello che si vede ai telegiornali? Ma dai è ridicolo….

    • Deadpool ha un linguaggio sia visivo che parlato non adatto ai bambini, è anche se la sua violenza fà ridere (quando la si capisce!), non è adatta a tutti! Censurare Deadpool sarebbe come togliere la violenza da Arancia Meccanica o i Guerrieri della Notte…..la violenza è parte integrante di Deadpool, e solo chi legge i fumetti capisce che non è un eroe Disneyano, ma qualcosa di molto diverso! La censura non è ridicola! Magari in america potrebbero portarla 16 anni, ma non si può sminchiare il film tagliando scene e battute!

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui