Fallout 4: come è morto?

Pubblicato il 19 Gennaio 2016 alle 19:09

Vi siete mai chiesti durante le peregrinazioni nelle lande desolate del Commonwelth come ha fatto quel cadavere a ritrovarsi in quella situazione o perchè sia messo lì in quella strana posizione? Se c’è un motivo segreto o se c’è un risvolto che potrebbe tornarci utile e a nostro vantaggio?

Fallout 4 è indubbiamente un titolo che ha alimentato delle grandi aspettative di pubblico ben prima che fosse stata ufficializzata la sua messa in cantiere e relativa uscita.

Dopo i grandi successi incassati con Fallout 3 e Fallout: New Vegas, il titolo di casa Bethesda aveva tutto da guadagnare da un ulteriore successo. Invece, per vederla come un bicchiere mezzo pieno, il titolo post-apocalittico poteva fare qualcosina di più.

Per chi, come chi vi scrive, ha giocato a tutti i capitoli della serie Fallout fin dal suo primo esordio nel lontano 1997, bisogna ammettere che un po’ d’amaro in bocca questo titolo l’abbia lasciato. Non tanto per la grafica, che in fin dei conti non è tanto malaccio, rientra negli standard a cui la Bethesda ci ha sempre abituato anche con altri suoi titoli, quanto per la profondità e complessità di gioco, fin troppo semplificata.

Tutto si può dire però, tranne che la Bethesda non crei in ogni suo titolo un mondo credibile e curato nei minimi dettagli. Fallout 4 ovviamente non fa eccezione, infatti il suo mondo è disseminato di tante piccole storie, spesso frammenti di vite vissute ed episodi tragici intuibili dagli indizi che si trovano sparsi nelle varie location.

C’è chi questo gioco lo finisce in pochi minuti per cercare di battere il record di velocità e c’è chi invece questo titolo se lo assapora lentamente, girando intorno alla Quest principale, come si gira intorno alla pietanza preferita per paura che finisca troppo presto. E’ proprio quest’ultimo il caso del sito Gameranx che ha deciso di esplorare a fondo le lande post-apocalittiche del Commonwealth per documentare le storie più interessanti disseminate nel gioco per quanto riguarda gli scheletri che si trovano spesso mentre si cerca qualche oggetto o arma interessante da utilizzare.

Nella galleria qui di seguito vi mostriamo le immagini di alcuni di questi scheletri, alcune pose e situazioni sono divertenti, mentre altri sono piuttosto tristi o struggenti. Tutti raccontano una storia, come i calchi ritrovati a Pompei delle persone sorprese dall’esplosione del Vesuvio, anche qui questi scheletri ci svelano cosa stavano facendo quando l’esplosione nucleare li ha uccisi cogliendoli di sorpresa.

Articoli Correlati

Dopo le nostre prime impressioni sui primi tre episodi, giunti a fine stagione andiamo a tirare le somme su What If…? la...

11/10/2021 •

16:15

La serie anime Saint Seiya – I Cavalieri dello Zodiaco, che adatta il manga omonimo di Masami Kurumada, compie 35 anni. Il...

11/10/2021 •

15:43

My Hero Academia – World Heroes’ Mission, il terzo film animato della serie, inaugura la nuova stagione degli Anime...

11/10/2021 •

11:29