Minecraft, Forbes e un premio ad un giovane talento italiano

Pubblicato il 13 Gennaio 2016 alle 11:30

Nella lista di Forbes dei migliori talenti nella sezione videogiochi dell’annuale lista “30 under 30”, quest’anno c’è anche un italiano.

Si chiama Tommaso Checchi e ha 26 anni, romano di adozione ma Folignano di origine. Ha studiato ingegneria informatica presso l’università degli studi di Roma “La Sapienza”, ma come spiega lui stesso, si ritiene più un autodidatta che imparato ciò che sa navigando su internet e che ha sempre preferito mettersi in gioco e lavorare.

La rivista americana ogni anno stila diverse classifiche, e una di queste indica anche i migliori talenti in circolazione nei diversi campi, dall’intrattenimento all’arte, dall’educazione alla tecnologia, dai media all’imprenditoria e via dicendo. Ne seleziona trenta di età non superiore ai trent’anni che si sono particolarmente distinti in quell’anno e le cui prospettive future sono brillanti e promettenti.

Tra questi è stato inserito anche Tommaso Checchi, un ragazzo piuttosto timido e che non ama aver i riflettori puntati addosso, tanto che racconta che del prestigioso riconoscimento sia stato avvertito tramite una semplice mail a cui, inizialmente non ha neanche dato peso credendo fosse il solito spam o uno scherzo. Invece era la comunicazione ufficiale dell’ambitissimo premio!

Nonostante questo grande riconoscimento ricevuto, schermisce tutte le definizioni altisonanti che gli sono state date, preferendo piuttosto essere ritenuto un “noioso programmatore” o un “world class timewaster” (uno campione di perdita di tempo).

Da circa due anni Checchi lavora per la casa di produzione di videogame indipendente Mojang con sede in Svezia, e in particolare al celebre Minecraft. Questo titolo è ormai divenuto un cult nel campo dei videogames, vendendo oltre settanta milioni di copie in tutto il mondo e di cui circa trenta milioni solo su smartphone e tablet.

Nel 2014 inoltre l’intera casa di produzione, compreso il gioco stesso, sono stati acquistati dalla Microsoft per la cifra di 2,5 miliardi di dollari, sancendone la definitiva consacrazione mondiale.

Attualmente Tommaso Checchi, detto “Tommo”, sta lavorando allo sviluppo di “Minecraft: Pocket Edition”, la versione del gioco per dispositivi mobili, e in particolare si occupa della versione per Oculus Rift e Hololens. Due tra le piattaforme dalle prospettive future più luminose per il mondo dei videogames, e dell’intrattenimento tutto.

Tommaso Checchi

TAGS

Articoli Correlati

Star Comics ha comunicato altri ritardi per alcune delle prossime uscite manga. Gli altri titoli Star Comics che slitteranno...

28/10/2021 •

14:11

Bleach proseguirà la propria corsa su Prime Video con le nuove stagioni della serie anime che traspone lo shonen manga di Tite...

28/10/2021 •

12:14

Durante il Disney Investor Day di Dicembre, i Marvel Studios hanno annunciato ufficialmente il Film Ant-Man and The Wasp:...

28/10/2021 •

11:00