Un giocatore tiene il suo SNES acceso per 20 anni

1
Quanto vi spaventa l’idea che, improvvisamente, dopo una lunga sessione di gioco davanti ad una scritta non molto diversa da “Salvataggio in corso, si prega di attendere, non spegnere la console” qualcosa vada storto oppure venga a mancare proprio in quel momento la corrente? Immagino molto.

Basti pensare che un giocatore giapponese, negli ultimi 20 anni è riuscito nell’impresa di tenere acceso il proprio Super Nintendo, in modo tale da non perdere i propri salvataggi del platform Umihara Kawase.

A preoccupare il ragazzo (ormai un uomo si suppone) è stata proprio la batteria al litio interna alle cartuccia del gioco della vecchia console, il cui compito si può riassumere nel mantenere attivi i dati salvati anche quando il gioco non è inserito nella console, ovviamente correndo il rischio, dopo lunghi periodi di utilizzo, come anni, che essa ci abbandoni assieme ai salvataggi.

Il fan ha voluto metterci al corrente di questa particolare situazione con un tweet che vi riportiamo:

https://twitter.com/UMIHARAKawase/status/649285363777703936/photo/1

Nel quale afferma che la propria console è rimasta accesa per più di 180.000 ore fino a settembre 2015, quando ha traslocato, seppur sia riuscito ad effettuare il backup, prima che la batteria rischiasse di abbandonarlo.

Questa notizia ci ha mostrato una dedizione davvero particolare, che a molti potrebbe apparire quasi ai limiti del fanatismo. Ma, anche per voi è così importante mantenere i file di salvataggio dei vecchi giochi, che, seppur, con una quantità effimera di byte costituiscono la prova di decine e decine di ore trascorse davanti alle vostre gloriose console?

Fonte: Gamespot

telegra_promo_mangaforever_2

1 commento

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui