VVVVID un nuovo standard per l’intrattenimento?

Siamo nel marzo del 2014 e fa la propria silenziosa comparsa online VVVVID.it, una piattaforma volta all’intrattenimento, che presenta fin da subito una vastissima gamma di contenuti multimediali disponibili in streaming, tra cui serie tv, film, anime, curiosità, tecnologia e molte altre notizie in maniera totalmente gratuita e legale.

A rendere particolare il progetto è la funzione offerta dall’azione di un valido algoritmo, che, in seguito alla registrazione obbligatoria al sito ed alla selezione degli argomenti di proprio interesse, presenta  allo spettatore un’anteprima degli ultimi video (scegliendoli in base alle nostre preferenze), che vengono giornalmente aggiunti al database, ogni volta che ha accesso al sito.

Un’idea originale e al passo coi tempi, penserete, ma non è tutto; il grande merito che a nostro avviso va ampiamente riconosciuto a VVVVID, è proprio la tipologia e la qualità dei contenuti offerti, oltre che alla già ottima e abbondante quantità menzionata precedentemente.

Il maggior successo della piattaforma è stato sicuramente raccolto dalla sezione anime, che ha esordito con contenuti del calibro di GTO, Full Metal Alchemist, Trigun, Inuyasha, Death Note, Evangelion, Akira e molti altri ancora.

Ciò che ha contribuito in buona parte alla costruzione dell’utenza del sito è stata sicuramente la scelta, rivelatasi particolarmente azzeccata, di trasmettere in simulcast (col Giappone) gli episodi di diverse serie totalmente inedite in Italia (ovviamente sottotitolati in italiano), tra le quali è doveroso menzionare Tokyo Ghoul, Prison School, One Punch Man e L’Attacco dei Giganti (quest’ultimo non in simulcast).

JF

La mossa che ha costituito l’effettiva consacrazione di VVVVID, grazie alla collaborazione con la celebre casa di doppiaggio Dynit, è stata la pubblicazione nel dicembre 2014 del primo episodio della dello stesso Tokyo Ghoul, trasmettendo per la prima volta un anime in anteprima su un sito web, invece che su un classico canale tv, portando avanti il progetto con tutti gli episodi della prima serie, per poi completare anche la trasmissione della seconda (Tokyo Ghoul √A).

Successivamente le collaborazioni tra le due parti hanno avuto modo di ripetersi ed è stato, quindi, il turno de L’Attacco dei Giganti, la cui prima visione, già iniziata su RAI 4, è stata anticipata dalla trasposizione di tutti i 25 episodi sul portale, mentre a gennaio 2016 sono iniziate anche le altre due seguitissime serie (Prison School e One Punch Man), accontentando i desideri di svariati fan.

Oltre 200.000 contenuti aggiunti finora e circa 300 che ogni giorno ne arricchiscono il catalogo. Ma, in definitiva, VVVVID può essere considerato la nuova base sulla quale fondare un sistema di intrattenimento sempre più curato, fino a divenire un must per gli appassionati?

A nostro parere, assolutamente sì, per quanto sì è potuto vedere fino a questo momento la piattaforma si è confermata essere, fin da subito, un punto di riferimento per tutti gli appassionati di serie animate e live action, alla cui base c’è stato un progetto sostenuto dai giusti investimenti.

Che cosa potremmo aspettarci ora, a due mesi dal secondo anniversario del portale? La maggior parte dell’utenza, con molta probabilità, gradirebbe qualcosa, che possa tenere testa a livello qualitativo, alle serie presentate di recente.

Come ricorda la petizione per portare Hunter x Hunter (prima serie del ’99 o in alternativa serie nuova del 2011) su VVVVID, che il sottoscritto si è prodigato di divulgare sul sito e non solo, la volontà di far arricchire il parco titoli è molto forte anche nel pubblico.

E voi, avreste in mente qualche particolare e accattivante idea da proporgli? Fatecelo sapere qui sotto!


Entra nel nostro canale di Telegram. Clicca qui

Loading...