Countdown N. 10: 17 marzo 2011

Pubblicato il 17 Marzo 2011 alle 11:48

Settimana sonnecchiosa in cui, devo essere sincero, ho dovuto fare i salti mortali per trovare dei buoni argomenti per solleticarvi…

TV e cinema sembrano essere al lavoro, su progetti seri o presunti tali, le due major del fumetto sono in fermento per i prossimi mega-eventi e non ci regalano nessuna chicca in particolare…

Perciò ancora di più delle scorse settimane vi chiedo di commentare e farci le vostre segnalazioni a redazione@mangaforever.net.

Alla prossima settimana!


a Batman: Arkham City. Il seguito del videogioco definitivo sui supereroi vedrà la luce il 18 ottobre 2011 ma non solo nel giro di poco meno di una settimana oltre l’annuncio della data ufficiale di rilascio è comparso un nuovo stuzzicantissimo trailer in cui si vede una parvenza di gameplay:

Chi non ha giocato il primo si fiondi ad acquistarlo per gli altri l’attesa sarà durissima!

Ci sono anche delle bellissime concept arts:


al maggio ricco mi ci ficco. Spulciavo le checklist, o presunte tali, di maggio fra Marvel e Dc e Panini e Planeta è un salasso…altro pattern preoccupante è l’inondare il mercato con prodotti legati alle uscite cinematografiche, Thor ma poi suppongo a giugno tocchi a Lanterna Verde, inutile dirvi che c’è materiale per tutti i gusti, alcune considerazioni sono d’obbligo però. Partirà Vendicatori: la leggenda che conterrà miniserie, serie varie e chi più ne ha più ne metta dell’universo vendicativo che non trovano spazio sui tre mensili regolari…anche a voi puzza di riempitivo/tappabuchi? In fondo in fondo alla checklist invece compare anche Artifacts #1, crossover dell’universo Top Cow, universo il quale con la cura Ron Marz fra gli altri, è stato notevolmente rivitalizzato, Artifacts sta ottenendo consensi di critica e pubblico, peccato che la Panini non creda abbastanza in questo universo narrativo tanto da non conferirgli più regolarità e visibilità.

Casa Planeta: i consigli si sprecherebbero da Flash a Superman Terra-Uno, alle tante ristampe meritevoli ma è davvero cosa buona e giusta ingolfare il mercato di prodotti così costosi? Così con un rapido calcolo solo di roba DC, Vertigo esclusa, si arriverebbe a 150€ come niente…se non si sblocca definitivamente la questione arretrati quanti comprano tutto e subito?


ai rumors. Quanto mi piace fare fanta-editoria…l’ultimo rumor riguarda i manga, infatti prende corpo sulla maggior parte delle comunità virtuali italiane l’interessamento da parte di GP Publishing circa l’acquisto di D/Visual e del suo parco titoli…

Ora ripeto questo è solo un rumor avvallato dal fatto che allo stand GP di Cartooncomics facesse bella mostra di sé un poster con su Ken, Lady Oscar titoli in mano proprio alla D/Visual…

I problemi logistici di D/Visual sono risaputi, così come le sue uscite a singhiozzo, ora l’acquisto da parte di GP permetterebbe di terminare alcuni titoli ma secondo me di perderne altrettanti meno commerciali per una casa editrice/azienda come GP.

Chi vivrà vedrà…certo avere la GP che aggiunge titoli di un certo peso come Ken o Slam Dunk farebbe tremare anche la Panini…


allo Swamp Thing di Alan Moore. Per carità il 7 non è assolutamente da attribuire all’opera –  in sé per sé come definirla? Mastodontica, raccapricciante – quanto all’edizione.

Mentre scrivo questo Countdown infatti ho completato circa ¾ del volume, e devo dire che l’edizione ha dei pregi e dei difetti.

Il primo impatto non è dei migliori: la prefazione è strapiena di errori di lettering così come l’indice che definire disordinato è poco con i titoli degli episodi che non corrispondono effettivamente a quelli poi indicati nel volume.

Temendo il peggio inizio la lettura e a parte qualche refuso, forse un paio di baloon invertiti, e le mai facili rime di Etrigan da tradurre (a volte purtroppo la rima si perde) il volume scorre, e noto a causa delle didascalie e della costruzione delle tavole che non era per nulla facile adattarlo…

In definitiva? L’edizione è ben curata ma siamo lontani da una edizione perfetta, anche perché l’edizione perfetta neanche esiste, c’è qualche imprecisione però che non pregiudica la lettura sia ben chiaro ma infervora i soliti noti il cui sport preferito è spalare m…, letame sull’editore iberico e tutto il suo carrozzone. C’è da lavorare ma la strada mi sembra quella buona…


ai giapponesi. Colpiti da un cataclisma devastante, a loro va il mio incoraggiamento e quello di tutta la redazione…non penso ci sia molto da dire, il paese è quasi collassato economicamente parlando, le zone colpite dallo tsunami sono state completamente rase al suolo e a questo si aggiunge anche il rischio nucleare,  insomma i telegiornali li vedete tutti inutile farvi un riassunto…

Per il rapporto speciale che lega Italia e Giappone, e soprattutto l’Italia dei fumetti e dintorni che ha visto la cultura giapponese “infiltrarsi” prepotentemente fra i giovani e non più giovani, è il caso di rivolgerci non solo economicamente, per chi può, ma anche spiritualmente al paese del Sol Levante sperando che la crisi passi presto…


ai remake dei cartoni anni ’80. L’animazione anni ’80, inizio anni ’90 americana è un gioiello sia per tecnica che per contenuti rimasta sempre un po’ in ombra rispetto a quella giapponese che viveva con molta probabilità il suo momento economicamente più florido proprio alla fine degli ’80…bene,  due delle serie animate più famose vivranno di un remake la prima, ma è notizia risaputa, sono i Thundercats come prontamente segnalatovi; l’altra invece sono le Tartarughe Ninja, i cui diritti erano stati rilevati al 100% dalla Nickelodeon nel 2009, eccovi un trailer; come potrete notare vi è un utilizzo massiccio della GCI.

Spero vivamente che questi due cult dell’animazione anni ’80 non vengano snaturati, anzi sarebbe bello per le TMNT avvicinarsi al loro concept originale…

Incrociamo le dita!


a cinema e serie tv. Marvel e DC si spartiscono la fetta delle vaccate mass-mediatiche della settimana. Marvel: scelto il regista per un probabile reboot di Daredevil…David Slate che ha realizzato fra gli altri 30 days of night e soprattutto l’ultima pellicola dedicata a Twilight, pronti per un Devil bello e tenebroso?

Cosa ci sarà dopo gli Avengers? Semplice,  gli Inumani qualcuno ha provato timidamente ad abbozzare una sceneggiatura…qualcuno scommette un dollaro su questo progetto?

DC: allora è confermato le riprese per il pilot di Wonder Woman sono imminenti…noooooooo ooooooooo oooooooo oooooooo; ma purtroppo è questa la notizia più grave: qualche mese fa si vociferava di un adattamento TV per il capolavoro di Neil Gaiman Sandman e sembrava che fortunatamente il progetto fosse deragliato se non fosse che proprio ieri lo stesso deus-ex-machina Geoff Johns ha twittato dando per vivo e vegeto il progetto che vede al lavoro fra gli altri lo stesso Gaiman…paura, paura tremenda…


ai real-life superheroes. Avrete ben inteso quanto adori questi pazzoidi che si vestono e fanno i super-eroi, e parlando seriamente da un punto di vista socio-culturale sarebbero da farci uno studio, ma soprattutto se Neil Gaiman, Steve Bissette e TomVeitch avessero predetto l’avvento di questi coloratissimi personaggi…nel 1989? Leggetevi questa intervista datata proprio 1989.

Nel frattempo le amministrazioni si mobilitano per arginare questo fenomeno, è il caso di Grenoble, Francia, dove il supereroe Super-Tri è stato messo sul libro paga del comune per…promuovere la raccolta differenziata…beh ragazzi da qualche parte bisognerà pure incominciare!


ai crossover e alle splash-pages. Noi amanti dei fumetti amiamo/odiamo i crossover perché vero che fanno incontrare alcuni dei nostri personaggi preferiti ma a volte questi incontri sono forzati, brevi e nel peggiore dei casi inconcludenti…sale di ogni cross-over o mega-evento sono le splash-pages aprire un albo e trovare questa tavola gigante che occupa 2 pagine intere tutta colorata e piena di personaggi, George Perez docet, bene avete mai pensato a come verrebbero un crossover ed una splash-page umana? Gli amici di comicus.it vi accontentano segnalando questo video:

Ora non vorrei fare il maligno ma non è che il film degli Avengers uscirà così?


a Dylan Dog – Il film. Dovrebbe essere appena uscito nelle sale quando questo Countdown vedrà la luce…bene un giorno di programmazione è più che sufficiente fatelo sparire ve ne prego…1 è stato anche il voto rifilato da chi fra gli addetti ai lavori ha visto in anteprima il film definito un maldestro incrocio fra Grosso Guaio a Chinatown e Underworld con un Brandon Routh capace di mantenere la stessa espressione per tutto il film…maledetti americani loro e la loro smania di rovinare i fumetti altrui,  ne hanno tanti a casa loro non possono continuare a rovinare quelli?


a Batman: Silenzio. Annunciato sul Mega 165 cos’è questa misteriosa uscita targata Planeta? Rullo di tamburi…suspance…ma Batman: Hush! Che mattacchioni questi spagnoli, loro e la loro mania di tradurre tutti i nomi…ora spero che abbiano tradotto solo il titolo e lasciato Hush, nome proprio del villain, così com’è, come accaduto in Batman mensile, altrimenti questa edizione di lusso da 30 banane sarà davvero uno spreco. Uno spreco lo è già in realtà, perché lo zero non va solo alla goliardata della traduzione ma anche alla scelta di ri-pubblicare Hush che è stata probabilmente la storia in assoluto più stampata e ristampata nella storia dei fumetti italiana, a memoria cito 3 diverse ristampe: dcuniverse e batman magazine, fra l’altro stesso formato e stessa carta, e in batman la leggenda…qualcuno sentiva il bisogno di questa ristampa? A quanto pare sì vista che questa sarà una versione deluxe con extra inediti…collezionisti fatevi sotto!

Articoli Correlati

Ultima delle serie di Destiny of X ad essere presentata, X-Force continua la sua corsa con Benjamin Percy ai testi, affiancato...

12/01/2022 •

14:17

L’incremento esponenziale dei casi di variante Omicron del Coronavirus ha spinto i vertici di LucasFilm a fermare la produzione...

12/01/2022 •

13:16

Tra le serie mutanti entrate nel nuovo corso Destiny of X, New Mutants è quella da cui ci si aspettava meno sorprese, dato che...

12/01/2022 •

11:42