Il fumetto, giapponese e non, perde uno dei suoi interpreti più significativi.

Si è spento oggi 30 Novembre alla veneranda età di 93 anni il maestro Shigeru Mizuki. Stando alla stampa giapponese, la causa della morte del sensei, avvenuta in ospedale dopo una crisi cardiaca che lo ha colpito in casa, è stata un arresto cardiaco.

Il maestro aveva problemi di salute già da qualche tempo e, stando a Shogakukan, proprio le preoccupazioni per la salute lo scorso Maggio gli hanno fatto concludere prematuramente il suo ultimo lavoro — l’autobiografico I miei giorni (Watashi no Hibi).

shigeru mizuki

L’autore, nato a Osaka nel 1922 e cresciuto nella prefettura di Tottori, rappresenta una figura monumentale nella storia del manga. La sua produzione, caratterizzata da uno stile grafico unico, è celebre per i racconti sugli yokai (come GeGeGe no Kitaro/Kitaro dei Cimiteri) e su quelli in cui descrive la propria esperienza da soldato nella Seconda Guerra Mondiale (come Verso una Nobile Morte), quando perse il suo braccio sinistro — incidente che non lo ha di certo impedito al tavolo da disegno.

Tra le opere disponibili in Italia ricordiamo Kitaro dei Cimiteri (d/visual), L’Enciclopedia dei Mostri Giapponesi & L’Enciclopedia degli Spiriti Giapponesi (Kappa Edizioni), NonNonBa, Verso una Nobile Morte & Hitler (Rizzoli Lizard).

Fonte: ANN

telegra_promo_mangaforever_2

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui