Molto a lungo si è sentito vociferare riguardo le curiose e inedite Steam Machine (o Steam Box): quelle che potremmo definire degli ibridi tra console e PC sia per la comodità di gioco che offrono, essendo dotate di controller wireless, in aggiunta alle caratteristiche di una vera e propria console casalinga, che per la dotazione di un hardware di fascia medio-alta, a seconda del modello scelto, con la possibilità di effettuare upgrade in futuro (non della scheda video) e il sistema operativo che ci gira basato su Linux.

Al 10 novembre 2015, data della release mondiale dei dispositivi lanciati da Valve, sono disponibili 3 modelli: SyberAlienwareZotac, che prendono i nomi dai propri costruttori, eccovi una piccola preview, con le loro caratteristiche principali:

La Steam Machine offerta da Syber è, invece, disponibile in diverse varianti di prezzo con la  versione base che parte da $530 per un sistema che monta un Intel Core i3-4170, una GTX 950 da 2GB, hard disk da 1TB e 4GB DDR3 di RAM.

Syber

Alienware propone anche diverse configurazioni con il modello base che parte da $450 con un i3, 4GB di RAM e una scheda video GTX da 2GB GDDR5. Il modello premium in questo caso è caratterizzato da un i7, 8GB di RAM e una scheda video GTX da 2GB GDDR5, il tutto al prezzo di $750.

Alienware

La NEN Steam Machine di Zotak monta un Intel Core i5-6400T, 4GB di RAM, hard disk da 1 TB e una GTX 960, il tutto a $800.

NEN
Ma la vera domanda è: riusciranno davvero questi dispositivi a ritagliare per sé una buona fetta di mercato e conquistare l’attenzione del pubblico, andando ad attaccare l’attuale predominio incontrastato delle console di Sony e Microsoft?
Avremo sicuramente un’idea più chiara nei prossimi mesi, magari in aggiunta a nuove caratteristiche che Valve stessa svelerà.
telegra_promo_mangaforever_2

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui