Il Ministero per gli Affari Culturali nipponico ha premiato, tra gli altri, i mangaka Akko Higashimura e Gangoroh Tagame e gli animatori Shunji Iwai e Yojiro Arai.

Durante il Japan Media Art Festival, organizzato dal Ministero per gli Affari Culturali giapponese, sono stati assegnati i 19° Media Arts Awards, riconoscimenti assegnati a coloro che si sono distinti in campi che spaziano dal fumetto, all’animazione all’arte moderna al cinema.

Segnaliamo qui i vincitori manga e anime:

GRAN PREMIO MANGA

Kakukaku Shikajika di Akiko Higashimura (conosciuta in Italia per Kuragehime)

kakukaku-shikajika media arts awards

PREMI PER L’ECCELLENZA

  • Awajima Hyakkei, di Takako Shimura
  • Ototo no Otto, di Gangoroh Tagame
  • Kiki Jikake no Ai, di Yoshiie Goda
  • Non-working City di Tingfung Ho (Portogallo)

NUOVE PROPOSTE

  • esoragoto!, di nerunodaisuki, autoproduzione
  • Tamashii Ippai, di Yuka Okuyama
  • Machida-kun no Sekai, di Yuki Ando

Tra gli altri manga nella Selezione della Giuria anche Inuyashiki (Hiroya Oku) e DEATHCO (Atsushi Kaneko)

GRAN PREMIO ANIMAZIONE

Rhizome, corto di Boris Labbé (Francia)

rhizome media arts awards

PREMI PER L’ECCELLENZA

  • The Case of Hana & Alice, di Shunji Iwai
  • Isand, corto di Riho Unt (Estonia)
  • My Home, corto di Phuong Mai Nguyen (Francia)
  • Yùl and the Snake, corto di Gabriel Haren (Francia)

NUOVE PROPOSTE

  • Typhoon Noruda (Taifū no Noruda), di Yōjirō Arai
  • Deux Amis, corto di Natalia Chernysheva (Russia)
  • Chulyen, a Crow’s tale, corto di Agnès Patron e Cerise Lopez (Francia)

Tra i lavori nella Selezione della Giuria anche i film Anthem of the Hearth (di Tatsuyuki Nagai, Mari Okada e Masatoshi Tanaka), The Boy and the Beast (Mamoru Hosoda) e l’anime televisivo Shirobako.

telegra_promo_mangaforever_2

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui