Interessanti le parole riportate su Wired, altri film di Star Wars all’orizzonte?

Star_Wars__George_Lucas_and_Kathleen_Kennedy_on_the_Lucasfilm_handover___video

Kathleen Kennedy è abituata ai franchise. Per decenni ha lavorato con Steven Spielberg, producendo E.T., Indiana Jones e Jurassic Park. Potete capire. Per questo non sarete sorpresi di sapere che subito dopo che la Kennedy ha preso il controllo di Lucasfilm, John Knoll è entrata nel suo ufficio.

Knoll è il chief creative officer di Lucasfilm; ha fatto gli effetti visivi delle “special edition” di Star Wars e qualcuno dei film di Star Trek, oltre alla trilogia dei Pirati dei Caraibi. Aggiungete anche la co-creazione di Photoshop.

Tutto questo nel 2012, eppure già allora, era deciso cosa Lucasfilm avesse in mente di fare coi film di Star Wars. “Ho appena avuto questa idea” dice Knoll “riguardo le spie ribelli che rubano i piani della Morte Nera prima di Una nuova speranza”. (molti di voi ricorderanno come questa storia fosse stata già sfruttata per un non proprio memorabile gioco per PSP, Star Wars Lethal Alliance).

Kennedy capisce il suggerimento di Knoll. “E’ davvero una buona idea John”, dice la Kennedy. Quindi… luce verde, l’idea piace alla presidente di Lucasfilm e parte la preproduzione. Apparentemente da questo nasce un film di Star Wars.

Ma non QUESTO film. Questo che uscirà il 16 Dicembre non sarà la storia sci-fi di Knoll. The Force Awakens parlerà della storia della famiglia di Anakin Skywalker, come d’altronde ha sempre avuto in mente George Lucas. L’idea di Knoll diventa Rogue One, in uscita a Dicembre 2016. Un film stand-alone – un film “anthology” opposto ai film “saga”, il primo di tre attualmente annunciati.

rogue

Se la Walt Disney Company, che ha comprato Lucasfilm per 4 miliardi di dollari nel 2012, ha qualcosa da dire riguardo ai 4 decenni passati da New Hope è che tutto quanto è stato un mero prologo. Disney farà di più. Molto di più. La compagnia intende fare un film di Star Wars all’anno finchè le persone compreranno i biglietti. Se tutto funziona per Disney, se siete nati in tempo per vedere il primo film al cinema, probabilmente non vivrete abbastanza per vedere l’ultimo. Sarà un franchise infinito.

Questi nuovi film non saranno sequel. Non funziona più così il business dell’entertainment. Dimenticate le sequenze finite; è il momento delle serie infinite. Disney ha già Marvel e per il prossimo decennio possiamo aspettarci più di 17 film collegati tra loro, Captain America: Civil War, due film sugli Avengers, un altro su Ant-Man, uno su Black Panther (per non menzionare cinque nuovi show TV). Per colpa di precedenti accordi Fox detiene i diritti X-Men, con due nuovi film programmati oltre Gambit e Deadpool. Anche qui film interconnessi. Warner Bros, proprietaria di DC, sta preparando una dozzina di film sui personaggi DC, Batman v Superman e Suicide Squad per il 2016, Wonder Woman e due Justice League. Sempre Warner sta tentando di introdurre Godzilla in King Kong (di nuovo). Paramount invece tenta di creare un universo per Transformers. Senza parlare di Universal che continua, con successo limitato, a sfruttare il suo famoso bestiario (Frankestein, Dracula, Wolfman e la Mummia).

 

telegra_promo_mangaforever_2

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui