Secondo quanto riporta lo storico producer e direttore della serie The Legend of Zelda, il prossimo capitolo della saga, la cui uscita è prevista su Wii U in un periodo non ancora precisato dell’anno prossimo, dovrebbe presentare un’area di gioco vasta quanto Kyoto, ciò vale a dire circa 320 miglia quadrate.

Un risultato, che, se confermato, si rivelerebbe davvero pazzesco, considerato che altri titoli, con a disposizione mappe nettamente più ristrette, tra cui Skyrim (14 miglia q.), GTA (31 miglia q.) e The Witcher 3 (52 miglia q.) hanno fatto del free-roaming e della libertà d’azione una delle loro caratteristiche principali.

Dunque, questo rumor, non fa altro che alimentare le speranze dei fan, che amerebbero perdersi in mezzo ai boschi della Foresta di Firone o in qualche landa di Hyrule, ma un dubbio, che frena l’entusiasmo di molti sorge spontaneo: con un’area così vasta da realizzare e renderizzare sulla console, la quale non brilla di certo, in quanto a potenza di calcolo, i dettagli che offrirà il paesaggio non ne risentiranno, nonostante l’uso del cel shading?

Diversi giochi nettamente più vasti hanno, finora, confermato la nostra ipotesi, trai quali possiamo menzionare Just Cause 2 (400 miglia q. ) e Guild Wars: Nightfall (15.000 miglia), detto ciò non ci resta che attendere ulteriori conferme o clamorose smentite.

Fonte: Gamepur

telegra_promo_mangaforever_2

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui